Finalmente è arrivato! Il numero di aprile di BM è in edicola.
Una bella sorpresa nell’Uovo di Pasqua per una bella lettura in serenità per tutti gli affamati cestofili.
Copertina dedicata al doppio  big bang della Virtus Bologna campione d’Italia in carica, con i super colpi Daniel Hackett e Tornike Shengelia. All’interno Alberto Bortolotti ci guida al dietro le quinte di queste grandi operazioni, Marco Arcari analizza cosa è cambiato nel rapporto di forza con Milano, la contromosse e la risposta che l’Olimpia dovrà dare nei prossimi mesi è analizzata da Niccolò Arenella, mentre i ritratti di Hackett e Shengelia sono affidati a Matteo Airoldi e Valerio Laurenti.
Anticipato dall’editoriale del direttore Mario Arceri che analizza gli orrori della guerra che vede in prima linea, come soldato, anche un grande giocatore, Sasha Volkov, che ha vestito la maglia della Viola Reggio Calabria da semifinale scudetto, e la strana  timidezza della Fiba,  un altro, grande focus è dedicato alle conseguenze della guerra in Ucraina. Affidato alle penne di Marino Petrelli, Elio De Falco e Daniele Morbio, analizziamo tutti i temi principali di una situazione che non avremmo mai voluto raccontare : la grande fuga, i nuovi scenari e l’analisi di cosa è cambiato.
Tra i personaggi, Amedeo Della Valle raccontato da Filippo Luini, al quale è riservata una chicca per i tifosi bresciani con la copertina dell’edizione Lombardia, più che mai meritata per il giocatore anche della Nazionale ed ad oggi mvp del campionato e per la Germani delle meraviglie di questi tempi.
Altro speciale meritatissimo, ben 4 pagine, quello realizzato da Antonio Catalano sulla favola del Derthona Basket raccontata dalle origink attraverso Marco Picchi, Marco Ramondino e Bruno Mascolo rispettivamente presidente, coach e sorpresa sul parquet di questa bellissima Tortona.
Andiamo poi a scoprire coach Johan Roijakkers che ha fatto la rivoluzione a Varese intervistato da Fabio Savoini.
Luci puntate anche su Gabriele Procida che si è confessato al nostro Eugenio Petrillo parlando di tutto: dal suo obiettivo primario, salvare la Fortitudo, del suo impegno finora secondo molti inferiore a quel che meriterebbe e del prossimo draf Nba.
Un reportage particolare, a firma del nostro Francesco Castano, è poi dedicato alla prima puntata di uno speciale “Affari di famiglia”: in questo caso, alla scoperta della famiglia di Simone Fontecchio, tre generazioni a canestro, dal nonno materno Vittorio, già centro della Stela Azzurra e della Nazionale, a mamma Malia Pomilio ex azzurra, e ora Simone e il fratello Luca. Il tutto raccogliendo il loro racconto, condito anche da immagini dell’infanzia di Simone e Luca.
Il poster, nella grafica suggestiva e originale realizzata da Ste Arste, ritrae un personaggio che se lo è meritano a tutto tondo: Andrea Cinciarini amatissimo a Reggio Emilia e non solo, che, nella Città del Tricolore dove è tornato, sta vivendo da mesi un elisir d seconda giovinezza, giocando a livelli altissimi e a suon di record, quasi da ipotizzate un ritorno in Nazionale. Un regalo che non può mancare nella bacheca dei veri appassionati.
Passando alla A2, celebriamo la vittoria di Udine in Coppa Italia con il servizio di Alberto Foschi (spazio anche al successo di Roseto per la B). Poi, riviviamo con Luca Cesan la sua notte da record, 46 punti realizzati e record assoluto di triple: nell’intervista concessa a Luigi Amori il giocatore dell’Assigeco Piacenza ci svela di sentirsi pronto per la seria A. Infine, andiamo a scoprire, con l’intervista a cura di Giovanni Bocciero,  Carl Weathle, 24 enne che avrebbe dovuto giocare nel… Manchester United, che, nella Giorgio Tesi Group Pistoia, sta giocando quasi a livello da straniero, terzo realizzatore, alle spalle dei due stranieri distaccato di pochissimo, e  miglior rimbalzista della squadra di coach Nicola Brienza.. Un Astoria da conoscere.
Spazio NBA:  il nostro esperto Fabrizio Ponciroli analizza la corsa al titolo Mvp dell’anno che vede in lizza Nikola Jokic, Gianni Antetokompi. Carlo Ferrario invece ripercorre il marzo da record dei super bomber a partire dai 60 punti di Karl Antony Towns e Kirie Irving e i tanti altri andati sopra i 50, risalendo allo storico record dei 100 di Wilt Chamberlain che dura dal ’62, fino agli 87 di Carlton Myers, record italiano.
Per il basket femminile, protagonista Ilaria Panzera – intervista da Riccardo Chiorzi – tra i fiori all’ occhiello della Generazione Z in rosa, giocatrice di un club storico come il Geas Sesto San Giovanni, già vincitrice di due ori europei giovanili e pronta per la Nazionale maggiore di coach Lino Lardo.
Non manca poi l’appuntamento con le rubriche di attualità di Gek Galanda, del nostro vice direttore e coordinatore Fabrizio Pungetti, di Toni Cappellari, e con quella di storia di Vanni Loriga e di cinema e Basket di Francesco Rizzo.
Ecco BM 80, nella splendida, accattivante e preziosa cornice grafica di Ste Arste e le bellissime foto di Camillo Casoria.
Ci vediamo in edicola, o sul sito printstop.it dove si può acquisire la copia facilmente, ricordando i grandi vantaggi degli abbonamenti alla rivista cartacea o digitale.
Non perdetevi una ricca e sana lettura di basket per accompagnare un momento fondamentale della stagione e allietare le vacanze pasquali saziando la fame di pallacanestro.
BUONA E SERENA PASQUA A TUTTI CON BM!