Comincia più che bene il commino dell’Italbasket nella EuroBasket Qualifiers 2025. Gli azzurri in una spettacolare Vitrifrigo Arena di Pesaro battono la Turchia per 87-80. Una prova convincente maturata con l’ottima difesa nel secondo e terzo quarto.
Buono l’avvio dell’Italbasket guidata da un super Melli. Poi sono saliti in cattedra anche Polonara, Ricci, Tonut e Spissu. Ma la chiave è stato il ritmo spezzato alla squadra di Ergin Ataman dalla difesa di Pajola e Petrucelli. I due specialisti sono stati un vero e proprio incubo per gli esterni turchi, in particolari quando Pozzecco li ha impiegati insieme. Alla Turchia non è bastato un Tarik Biberovic formato EuroLeague (o NBA visto che è stato scelto dai Memphis Grizzlies) da 27 punti personali.
L’Italia comunque ha mostrato un ottimo spirito di affiatamento, di coesione e di spirito di intenti.
Con questo spirito gli azzurri dovranno affrontare l’Ungheria domenica in terra magiara. Buona la prima dunque, non tutto ha funzionato alla perfezione però lo spirito è stato giusto e soprattutto i nostri giocatori hanno saputo capire i diversi momenti della gara.
Per l’Italia ci sono 17 punti di Nicolò Melli, 12 di Stefano Tonut, 12 di Marco Spissu, 11 di Giampaolo Ricci e 10 di Niccolò Mannion. Degli azzurri, tolti Diego Flaccadori che ha giocato 2 minuti e Luca Severini che non è entrato, hanno segnato tutti. Importante l’apporto di Gabriele Procida: energia, atletismo, 7 punti e 10 rimbalzi al servizio di coach Pozzecco.
Per la Turchia ne arrivano 27 da Tarik Biberovic, 14 da Melih Mahmutoglu, 11 da Kenan Sipahi e 10 da Sertac Sanli.   

La cronaca 

In avvio di gara gli attacchi hanno la meglio sulle difese. Si corre molto e si segna altrettanto. Da una parte sale in cattedra Melli, dall’altra Biberovic: 19-18 Turchia a 2’ dalla fine del primo quarto.
I 10’ inaugurali si chiude in parità a quota 24 con la prodezza di Biberovic già a 14 punti segnati.
Nel secondo quarto gli azzurri mettono in campo la propria miglior versione difensiva con il duo Pajola-Petrucelli. In attacco ci pensa Polonara a produrre. L’Italbasket trova il +8 sul 38-30 a 6’ dall’intervallo.
Alla pausa lunga i nostri azzurri ci vanno conducendo 50-39.
Gli azzurri alla ripresa dei giochi vanno a fasi alterne. Ad una molto positiva in cui l’Italia prende margina, ne segue un’altra in cui la Turchia si riavvicina. Al 30’ il punteggio dice 68-56.
Gli Azzurri sembrano in controllo, ma la Turchia prova a ricucire ritornando a -6 sul 79-73 a 3’ dalla fine.
L’Italbasket però è brava a mantenere il controllo delle operazioni con Tonut e vince 87-80.

QUI le statistiche complete del match 

Eugenio Petrillo 

Nell’immagine Procida, foto Ciamillo-Castoria