Le parole del CT dell’Italia Gianmarco Pozzecco, rilasciate a Geri De Rosa di Sky Sport, dopo il successo contro la Gran Bretagna nell’ultima giornata del girone C di Eurobasket 2022:

“Con la squadra faccio analisi approfondite, per esempio avevo detto che la Gran Bretagna nei primi due quarti gioca, nel terzo quarto ogni tanto e poi molla ed è successo così. Sarebbe diventata una partita diversa se non avessimo vinto con la Croazia, ero preoccupato di questo, ma siamo stati talmente bravi da vincere una partita complicata con la Croazia. L’avevo detto ma lo ripeto siamo stati un po’ sfortunati, ci sono state squadre come l’Ucraina e come la Croazia che hanno giocato contro di noi già da qualificate ed è molto più difficile giocare con il dubbio passo il turno o meno, più facile quando hai già acquisito la qualificazione. Ricordo alle Olimpiadi dovevamo fortunatamente vincere con la Cina, inizialmente facemmo fatica, poi si evidenziò la differenza. La pressione che c’è in queste competizioni è tantissima, vivi insieme per un mese e mezzo, ti prepari per giocare queste partite, ma hai una responsabilità maggiore. Io mi reputo una persona che ha un modo di vivere lo sport tutto suo, una possibilità di cui dovevamo approfittare era di giocare un Europeo al Forum e secondo me abbiamo fatto innamorare e regalato emozioni giocando due partite bellissime dal punto di vista emotivo, la gente per me si è innamorata di questi ragazzi ed è l’unica cosa che conta per me. Con la Croazia ho convinto tutti che le rotazioni le avevo ampliate, ma non è vero perchè Pajola ha giocato i minuti di Mannion, sono contento che i ragazzi come Biligha, Baldasso e Tex abbiamo vissuto una gratificazione, se abbiamo passato il turno c’è tanto anche di loro. Come successo a Pajo, magari loro saranno protagonisti nella sfida con la Serbia”.