La Joventut Badalona sconfigge la Reyer Venezia grazie ad una migliore percentuale da tre punti, 9/19 (47%) contro il 3/20 (15%) della squadra di Neven Spahija ed una miglior percentuale in lunetta, 10/12 (83%) contro il 14/19 (73%) della squadra lagunare. Alla compagine italiana non basta una miglior percentuale da due punti, 29/43 (67%) contro il 26/44 (59%) dei padroni di casa ed un minor numero di palle perse, 11 contro le 13 della squadra spagnola. Di seguito le pagelle del match:

 

JOVENTUT BADALONA:

Yannik Kraag 7: Il classe 2002 oggi è uno dei trascinatori della sua squadra, incide sia nel pitturato che dietro l’arco dei tre punti e chiude a 17 punti e 2 rimbalzi

Pep Busquets 5: Uno dei pochi a deludere nelle fila della sua squadra, poco incisivo in attacco con appena due punti e fatica anche nella fase difensiva, produce appena 2 punti

Pau Ribas 6,5: Anche lui fondamentale per il successo finale della sua squadra, sia in chiave realizzativa, dove produce 12 punti ma anche servendo i compagni con i suoi 3 assist

Ruben Prey S.V. Appena 56 secondi sul parquet

Vladimir Brodziansky 6: In attacco non riesce ad incidere non producendo punti, ma in difesa è fondamentale il suo impatto per il successo finale

Jordi Rodriguez S.V. Appena 5 minuti in campo

Andrew Andrews 6,5: Ha un impatto incostante nella gara, ma è comunque decisivo con i suoi canestri per la vittoria finale, chiude a 14 punti e 5 assist

Michael Ruzic 6: Parte bene nel primo tempo, ma cala nella ripresa, ma comunque la sua gara e positiva ed anche in difesa non delude, registra 12 punti e 3 rimbalzi

Andres Feliz 7: Fatica nella prima metà di gara, ma esce alla distanza, rendendosi cruciale nella terza frazione e decisivo nella quarta, chiude a 15 punti, 8 assist e 6 rimbalzi

Tyler Cook 6: In difesa fa il suo, in attacco invece risponde presente quando chiamato in causa chiudendo a 7 punti e 4 rimbalzi

Ante Tomic 6,5: Tiene a galla i suoi nella prima metà di partita, cala leggermente nella ripresa ma chiude comunque a 10 punti, 3 rimbalzi e 3 assist

coach Carles Duran 6,5: La sua squadra trova un successo importante che gli permette di continuare a sperare nei playoff della competizione e tenendo a distanza proprio la squadra lagunare

 

REYER VENEZIA:

Amedeo Tessitori 6,5: Ancora una volta uno dei migliori nelle fila della sua squadra, un fattore in attacco con una doppia-doppia da 12 punti e 10 rimbalzi ed anche in difesa ben figura

Davide Casarin 5,5: In 10 minuti in campo non incide, non produce punti ed anche in difesa fatica

Andrea De Nicolao 6: Discreta gara la sua, in attacco è uno dei migliori sfiorando la doppia-doppia con 8 punti e 9 assist, mentre ha alti e bassi in fase difensiva

Alexander O’Connell S.V. Solo 5 minuti sul parquet

Giga Janelidze N.E.

Jordan Parks 6,5: Anche lui uno dei pochi a salvarsi nelle fila della sua squadra, in attacco incide con 16 punti e 4 rimbalzi ed in difesa fa il suo

Jeff Brooks 5: Fatica a rendersi un fattore all’interno della gara, appena 2 punti e 2 rimbalzi in attacco ed anche in difesa soffre molto contro i lunghi di Badalona

Aamir Simms S.V. Solo 5 minuti sul parquet

Kyle Wiltjer 5,5: I suoi numeri sarebbero anche buoni, ma è troppo incostante nella sfida, come dimostra il suo 2/8 dietro l’arco da tre punti ed anche in difesa soffre, chiude a 14 punti e 3 rimbalzi

Barry Brown Jr 5,5: Parte bene, ma si perde durante la gara e non riesce più ad incidere in entrambe le metà campo, appena 6 punti ed 1 rimbalzo

Rayjon Tucker 7: Il migliore della sua squadra, uno dei pochi a provare a tenere in piedi la squadra, ma nel finale anche lui è costretto ad alzare bandiera bianca, chiude a 21 punti e 4 rimbalzi

coach Neven Spahija 5,5: La sua squadra regge tre quarti, ma nel finale si scioglie e non riesce più a reggere l’urto della squadra spagnola e così finisce ancora una volta ko

 

Nell’immagine Amedeo Tessitori, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti