Il Real Madrid sconfigge il Partizan Belgrado in gara, rimanendo in vita nella serie, grazie ad una migliore percentuale da due punti, 21/33 (63%) contro il 18/37 (48%) della squadra di Obradovic ed una supremazia a rimbalzo, con le 40 carambole catturate contro le 34 del team serbo. Al Partizan non basta la miglior percentuale da tre punti, 10/29 (34%) contro l’8/28 (28%) della squadra di Mateo. Di seguito le pagelle del match:

 

PARTIZAN BELGRADO:

Tristan Vukcevic 6: Nei 7 minuti in campo gioca una buona gara, producendo 2 punti ed 1 rimbalzo e tanta intensità in difesa

Zach Leday 7: L’ultimo a mollare dei serbi, con una tripla tiene aperta la sfida a pochi secondi dalla sirena ma non basta, chiude un’ottima partita a 15 punti ed 8 rimbalzi

Aleksa Avramovic 5: Non riesce ad avere alcun impatto nella sfida in 10 minuti in campo, nè in attacco dove non produce punti e fatica anche in fase difensiva

Balsa Koprivica S.V. Appena 1 minuto in campo

Alen Smailagic 6,5: Anche lui uno dei migliori nelle fila dei serbi, parte forte nella prima metà di gara, cala leggermente nella ripresa, chiudendo comunque a 15 punti e 2 rimbalzi

Ioannis Papapetrou 6: In 22 minuti in campo ha un discreto impatto sulla sfida, in attacco appena 2 punti, ma rimedia con il buon lavoro svolto in difesa

Dante Exum 6: Non doveva giocare fino a pochi giorni fa, ma poi eccolo in campo, chiudendo una partita in cui fa il suo, producendo 11 punti

James Nunnally 6,5: Nel momento del bisogno la squadra si affida a lui e risponde presente, ma questo non basta ad evitare la sconfitta, chiude a 13 punti e 6 rimbalzi

Uros Trifunovic 6: In 7 minuti in campo fa il suo producendo 2 punti e 3 rimbalzi

Danilo Andjusic 6: Partita senza infamie e senza lodi, in 16 minuti in campo produce 6 punti ed 1 rimbalzo

Yam Madar 6,5: Sta diventando sempre di più una pedina fondamentale nelle rotazioni di Obradovic, aggressività ed intensità in difesa ed in attacco produce 12 punti e 6 rimbalzi

coach Zeljko Obradovic 6: La sua squadra spreca il primo match point per volare alle Final Four, ma lo fa lottando per 40 minuti e cedendo solo negli istanti finali della sfida

 

REAL MADRID:

Nigel Williams-Goss 7,5: L’eroe di serata, prima della sfida nessuno si sarebbe atteso un impatto del genere, ma lui si prende sulle spalle la squadra e la trascina al successo, chiudendo a 22 punti e 2 assist

Anthony Randolph S.V. Appena 4 minuti in campo

Rudy Fernandez 6,5: Mette ancora una volta tutta la sua esperienza al servizio della squadra, fondamentale il suo impatto nel primo tempo per la rimonta dei Blancos, chiude a 6 punti e 2 rimbalzi

Alberto Abalde N.E.

Adam Hanga 6: Partita senza infamie e senza lodi la sua, che in 22 minuti in campo produce 3 punti e 4 rimbalzi ed un discreto impatto in difesa

Mario Hezonja 7: Anche lui ha un ottimo impatto nella sfida in uscita dalla panchina, buona gara in difesa ed in attacco produce una doppia-doppia da 12 punti e 14 rimbalzi

Sergio Rodriguez 6,5: Nel primo tempo guida la rimonta dei Blancos con i suoi canestri ed i suoi assist, chiude a 3 punti e 4 assist

Vincent Poirier N.E.

Petr Cornelie S.V.

Walter Tavares 8: Troppo importante la sua presenza in campo per questo Real, al ritorno dall’infortunio, sfruttando l’assenza di Lessort, domina nel pitturato chiudendo con una doppia-doppia da 26 punti ed 11 rimbalzi

Sergio Llull S.V. Appena 6 minuti in campo

Dzanan Musa 6: Buona la sua partita, dove produce 9 punti e 6 rimbalzi in attacco e fa il suo in difesa

coach Chus Mateo 6,5: La sua squadra spalle al muro ha reagito ed è rimasta in vita, ma ora anche con Deck a disposizione dovrà cercare di ripetere la stessa prestazione anche nella decisiva gara 4 per non cedere definitivamente

 

 

Nell’immagine Mario Hezonja, foto Real Madrid

Valerio Laurenti