La Virtus Bologna si assicura il pass per le semifinali e lo fa dopo aver messo ko Tortona in gara5 con un netto 92-63.
La prestazione che serviva alla Segafredo, ma soprattutto il ritorno alle grandi prestazioni dei suoi senatori. Uno in particolare, l’MVP della partita: Tornike Shengelia.
Il georgiano che veniva da giorni di febbre pesante, due partite a Casale Monferrato chiaramente debilitato, oggi ha rifatto vedere di che pasta è fatto.
Un colosso dentro l’area che Tortona non è mai riuscita a disinnescare.
In lunghi tratti della partita si è caricato la squadra sulle spalle e quando le cose in attacco sembravano complicarsi, lui con le incursioni si è guadagnato dei falli che hanno tolto fiducia ai suoi avversari. Poi dalla lunetta Shengelia è stato perfetto con un 12 su 12 notevolissimo.  In totale ha segnato 22 punti e raccolto 7 rimbalzi per un 32 di valutazione da grandissimo assoluto.
Ma Toko questa sera aveva uno stimolo in più veramente forte. Nel post partita infatti il 21 bianconero ha dichiarato: “Ieri ho avuto una conversazione molto dura con i miei figli. Mi hanno detto che dovevamo svegliarci e vincere questa partita altrimenti non sarei stato il benvenuto a casa, quindi per tutta la partita ho avuto questo pensiero in mente. Questa vittoria è per loro, per i fan, per questa fantastica atmosfera”.

Eugenio Petrillo

Nell’immagine Tornike Shengelia, foto Ciamillo-Castoria