La Reyer con un secondo tempo di enorme attenzione batte la Virtus e forza Gara 4, rinunciando ancora ad un Kabengele infortunato. Finisce 78-73 al Taliercio. Si giocherà venerdì il quarto atto della serie.

CRONACA

Parte bene la Virtus con 2 punti di Cordinier ed un 2+1 di Zizic per il 0-5, cross di Heidegger e Zizic fa 0-7. Tessitori sblocca la Reyer, palo di Shengelia, Tessitori accorcia, passi di Shengelia, Tucker lungo da 3, Abass fa 9-4 ma Tucker veleggia per il -3. Zizic in lunetta fa +5, lo stesso croato allunga a +7. Shengelia fanno +9, Heidegger da 3 realizza ma lo stesso Zizic fa +8. Shengelia da 3 colpisce per il +11. Simms realizza, ancora il croato realizza i punti del +11 con l’ennesimo 2+1. Simms fa -10, Polonara fa +13 Virtus, Cordinier fa +15, Parks per il -13. Al 10′ è 16-29. Casarin fa -11, tripla di tabella dell’azzurro, Tucker esplode l’affondata del -6, time out immediato di Banchi. Shengelia concretizza il +9, Parks schiaccia il -7, Dobric con 200 metri di spazio fa +10 e time out Spahija. Bologna continua a giocare come meglio crede, la Reyer ha troppe disattenzioni per poter sperare di riavvicinarsi sensibilmente. Venezia torna a -11, ma non riuscirà a trovare soluzioni per accorciare ulteriormente. 38-49 al 20′. Riparte con una tripla la Virtus, Spissu lungo da 3, dopo 2′ è 38-52, Simms fa -12, Cordinier dall’arco punisce, brutta persa Reyer. Parziale 7-0 per il -8, che diventa anche -4 con Simms. Casarin appoggia il -2, Cordinier in lunetta fa +3, Parks al ferro per il -1, Pajola fa +2, Mickey appoggia il gancio, Parks ancora per il -2, liberi ancora per l’ex Napoli e punteggio in parità al 30′. Heidegger appoggia il +2, Shengelia impatta subito, bomba dell’austriaco per il +3, Dunston fa -1, Tucker lucra 2 liberi per il nuovo +3, impatta però Belinelli con una gran tripla che spegne il Taliercio e costringe Spahija al time out. Heidegger lungo da 3, Dunston affonda il +2 su Parks, altri 2 di Belinelli, Heidegger fa -1, poster terrificante di Simms per il sorpasso e sorpasso con time out Virtus. Cordinier sorpassa, la Reyer sbaglia ancora in attacco, passi di Shengelia, Tucker forza e sbaglia da fuori, Zizic guadagna 2 liberi ma ne converte solo 1, Heidegger fa una giocata pazzesca, trova il 2+1 del sorpasso, Hackett sbaglia in appoggio, Parks piazza un giro e tiro da antologia al tabellone per il +3 con time out Banchi. De Nicolao in lunetta dopo la persa di Belinelli fa +5 dalla lunetta, Abass sbaglia da fuori ed è parola fine al Taliercio con la Reyer che si impone 78-73 e forza Gara 4.

CHIAVI

La Virtus domina il primo tempo con soluzioni offensive ben chiare, dando palla in post basso a Zizic, che diventa un fattore sin dal primo possesso senza mai riuscire ad esser limitato dalla difesa lagunare. Soffre e non poco la Reyer, che difende male in generale sui lunghi e non trova continuità di soluzioni offensive: Tucker, Spissu e Wiltjer sono fuori partita ed i soli Simms, Tessitori e Parks non possono certo bastare. Troppa differenza di energia, fisicità, esecuzione e precisione, con gli oro-granata decisamente traditi dal 3/16 dall’arco. Nel secondo tempo aumenta la pressione della Reyer, che forza tantissime palle perse alla Virtus e riesce a trovare soluzioni offensive con maggior continuità, pur soffrendo terribilmente a rimbalzo (-14). Nel complesso la squadra di Spahija ha il merito di giocare con attenzione nella metà campo offensiva perdendo solo 5 palloni. I giochi in post per Zizic o Shengelia vengono limitati in maniera netta e da qui si innervosisce la squadra di Banchi, che perde le distanze ed inizia a sbagliare tanti tiri, anche e soprattutto a cronometro fermo. La differenza poi è data dall’impatto di Heidegger, Parks e Simms, con i 2 americani determinanti nel recupero da -15.

QUI il tabellino

Daniele Morbio

Foto Ciamillo-Castoria (in foto Jordan Parks)