I Trapani Shark si prendono la rivincita della semifinale di Coppa Italia battendo la Fortitudo Bologna per 81 a 69. I siciliani hanno inserito per tutta la prima frazione, tirando male da oltre l’arco e affidandosi alle penetrazioni, in particolare a quelle di Pierpaolo Marini. Nella ripresa è tutto cambiato con gli uomini di coach Diana che hanno alzato il ritmo e preso il largo. La Flats Service non è riuscita a ricucire lo strappo, riavvicinandosi più di una volta ma senza mai dare veramente l’idea di poter ribaltare l’inerzia.

A guidare gli Shark ci ha pensato Notae che, dopo un primo tempo non entusiasmante in cui ha forzato molto da oltre l’arco trovando raramente il fondo della retina, nella seconda frazione ha preso i compagni per mano e li ha portati alla vittoria. Lo statunitense ha terminato il match con 22 punti, 7 su 10 da due e 5 rimbalzi.

 

In foto Notae(Trapani Shark)
Alessandro di Bari