Nuovo appuntamento del giovedi di Eurocup Emoticon, la rubrica di Basket Magazine dedicata al grande basket internazionale.

Questa settimana è andata in scena la dodicesima giornata della competizione che ha riservato non poche emotions.

Sorride la sola Reyer Venezia di coach De Raffaele che espugna tra le mura amiche l’ACS U-Banca Transilvania Cluj-Napoca con il punteggio di 95-90. Partita sempre sotto controllo per gli oro-amaranto che hanno portato ben 4 uomini in doppia cifra.

Spicca fra tutti l’ottima prestazione del folletto italiano, Marco Spissu autore di 15 punti e ben 8 assists.

Tutt’altra storia invece per le altre due italiane, Trento e Brescia che sono costrette ad alzare bandiera bianca rispettivamente contro il Paris Basketball e la Ratiopharm Ulm e chiudono con lo score negativo (86-75) e (72-85).

Indomabili ancora una volta gli spagnoli del Gran Canaria, che raggiungono la quinta vittoria consecutiva nella competizione battendo fuori casa i London Lions (57-60). Partita dalle percetuali bassissime ma che i canarini sono comunque riusciti a strappare e portare a casa.

Ritornano infine alla vittoria il Promitheas Patras contro i montenegrini del Buducnost Voli ed accorciano così in classifica (81-72).

CHI SALE

 

REYER VENEZIA

 

Arriva subito il riscatto dopo la disfatta della scorsa settimana. Prova corale di gruppo. Il piccolo Spissu giganteggia in campo.

Riscattati!

HAPOEL TEL-AVIV

Xavier Munfrod trascina i suoi alla vittoria, valutazione positiva di +33 e si portano alle spalle dei colossi del Gran Canaria. Prestazione solida, concreta, fruttuosa.

Decisi!

GRAN CANARIA

Certezza assoluta della competizione. Riescono a vincere anche una partita giocando e tirando male. E’ la quinta consecutiva.

Mai domi.

CHI SCENDE

 

REYER VENEZIA

 

Il ko dei ragazzi di coach De Raffaele brucia e non poco. Una sconfitta che fa perdere terreno in termini di classifica. Dovranno riassettare i pensieri e ripartire quanto prima.

 AQUILA BASKET TRENTO

 

Avremmo voluto vederli nella sezione precedente, in quelli che “salgono” ma purtroppo sono rimagono ancorati nei bassifondi della classfica del girone B. Le chances di vederli nella seconda parte di stagione si stanno affievolendo sempre più ma la tenacia e la caparbietà di questo gruppo ci ha fatto sempre ricredere.

Speranzosi!

TURK TELEKOM B.K.

Avrebbero potuto staccare in classifica ed invece cedono nello scontro diretto con l’Hapoel Tel-Aviv. Il gruppo è coeso e sarà stato solo un passo falso, vorranno riscattarsi quanto prima.

Avvelenati!

TOP 5 DI GIORNATA

Xavier Munford (Hapoel tel-Aviv) Guardia, classe 1992, +33 di valutazione. 67% TL, 88% da tre, 57% dal campo, 6 rimbalzi. 33 punti totali.

Marco Spissu (Reyer Venezia) Playmaker, classe 1995, +21 di valutazione. 100% TL, 33% da due, 60% da tre, 50% dal campo, 8 assists. 15 punti totali.

James Palmer (JL Bourg Basket) Ala, classe 1996, +36 di valutazione. 100% TL, 60% da due, 56% da tre, 58% dal campo. 7 assists. 31 punti totali.

Ondrej Balvin (BC Prometey) Centro, classe 1992, +22 di valutazione. Doppia-doppia, 80% TL, 50% da due, 12 rimbalzi. 12 punti totali.

Arnoldas Kulboka (Promitheas Patras) Ala, classe 1998, +36 di valutazione. 100%TL, 100% da due, 63% da tre, 77% dal campo. 30 punti totali.

QUINTETTO IDEALE DI BM

 

Marco Spissu (Reyer Venezia) Playmaker, classe 1995, +21 di valutazione. 100% TL, 33% da due, 60% da tre, 50% dal campo, 8 assists. 15 punti totali.

James Palmer (JL Bourg Basket) Ala, classe 1996, +36 di valutazione. 100% TL, 60% da due, 56% da tre, 58% dal campo. 7 assists. 31 punti totali.

Arnoldas Kulboka (Promitheas Patras) Ala, classe 1998, +36 di valutazione. 100%TL, 100% da due, 63% da tre, 77% dal campo. 30 punti totali.

Gediminas Orelik (Panevezio Lietkabelis) Ala, classe 1990, +29 di valutazione. 100% TL, 50% da due, 67% da tre, 62% dal campo. 27 punti totali.

Alen Omic (Cedevita Olimpija) Centro, classe 1992, +25 di valutazione. Doppia-doppia, 100% TL, 71% da due e dal campo, 12 rimbalzi. 11 punti totali.

MVP DI GIORNATA

 

Gediminas Orelik (Panevezio Lietkabelis) Ala, classe 1990, +29 di valutazione. 100% TL, 50% da due, 67% da tre, 62% dal campo. 27 punti totali.

Un giocatore esterno con queste doti fisiche e tecniche non passa inosservato. Un 200 cm con una mano così educata dai 6,75 diventa difficile dafermare.

Chiuderà la partita con 6/9 da tre punti. Presente anche nella metà difensiva, catturando 6 rimbalzi. Faro per i suoi nella serata di Eurocup.

MIGLIOR UNDER 22 DI BM

 

Paulius Murauskas (Panevezio Lietkabelis) Ala, lituano classe 2004, +9 di valutazione. 100% TL, 50% da due, 33% da tre, 40% dal campo.

Un 18enne che gioca in Eurocup con una sprontatezza del genere, sfidando veterani e giovatori navigati non è roba da poco.

Giocando seppur 12’ ha dimostrato di avere la stoffa per i grandi palcoscenici.

Segnamoci questo nome nel taccuino.

 

Edoardo Cafasso