All’Oaka Arena di Atene è andata in scena Panathinaikos-Barcellona. Padroni di casa vincenti per 89-81, recuperando i 16 punti di svantaggio maturati nel secondo quarto. Nel secondo tempo però Greci che hanno cambiato ritmo soffocando l’attacco avversario, mentre offensivamente si sono affidati all’mvp e miglior realizzatore della partita Nunn (22) e Sloukas (18). Per il Barcellona l’ultimo ad arrendersi è Jan Vesely (13).

CRONACA

Primo quarto che inizia ad ottimo ritmo, con entrambe le squadre che confermano il loro ottimo stato di salute. Vesely si dimostra il principale terminale offensivo dei blaugrana, mentre dall’ altra parte Nunn e l’esplosivo Lessort guidano i Greci. L’ultimo canestro del quarto è una tripla di Nunn che porta un mini parziale di 5-0 per i padroni di casa e il punteggio sul 20-23.

Nel secondo quarto la partita mantiene la sua vivacità, con un tentativo di fuga degli ospiti a metà quarto propiziato da Ricky Rubio che arrivano addirittura a +16. Panathinaikos che prova a riavvicinarsi con i canestri di Mitoglu e Sloukas, coach Ataman si prende un tecnico e Oaka diventa una bolgia assoluta. Grandi meriti però del Barcellona che non  si scompone e chiude il quarto a +12, con un parziale di 14-23 nel solo secondo periodo.

All’inizio del terzo quarto ecco che il Pana produce il massimo sforzo, rientrando fino a -6, continuando a cavalcare Nunn e Lessort. Barcellona che si aggrappa a Vesely ma l’energia dei padroni di casa è incontenibile, con Grigonis che dalla lunetta addirittura firma il sorpasso 56-55. Il finale conferma l’equilibro nel punteggio: 60-61.

Inizio del quarto firmato da due super giocate dei padroni di casa, prima Sloukas segna da tre punti allo scadere, poi Nunn mette seduto Jabari Parker per poi segnare, regalando al Pana il massimo vantaggio della loro serata a +5. Barcellona che non segna più e a 3′ dalla fine il Pana è avanti addirittura di 10 punti. La tripla di Sloukas chiude la partita, il Panathinaikos vince 89-81

 

Foto Eurolega

 

Riccardo Pirrò