Il Gameday di Basket Magazine è il big match di giornata tra l’Olimpia Milano e la Virtus Bologna. Questa è la terza sfida stagionale tra le due superpotenze del nostro campionato, finora i precedenti sono tutti a favore delle V nere che si sono imposti in entrambe le sfide giocate fino a questo momento in stagione, prima nelle semifinali di Supercoppa (78-73 per la Virtus) e poi in Eurolega (86-79 per Bologna). Due squadre che stanno vivendo due momenti opposti sia in campionato che in Europa. La squadra di Banchi sta convincendo sia in LBA, dove si trova saldamente in testa con Brescia e Venezia, con otto successi ed appena due sconfitte. La compagine bolognese sta viaggiando spedita anche in Eurolega dove si trova al terzo posto dietro solamente alle due spagnola, il Barcellona ed il Real Madrid, a nove vittorie e solamente tre sconfitte. Le V nere stanno beneficiando anche di un Iffe Lundberg rigenerato, che in estate prima del cambio di allenatore sembrava esser stato messo alla porta sia da coach Sergio Scariolo, ma anche dalla stessa società, che dopo l’ultima stagione deludente sembrava averlo messo alla porta. Proprio l’ex Cska è stato uno dei principali protagonisti di questo doppio turno di Euroleague, risultando decisivo nella rimonta contro il Barcellona in casa. Situazione opposta in casa Olimpia Milano, che sta vivendo la sua peggior partenza in LBA degli ultimi anni. Le scarpette rossette si trovano infatti incredibilmente in ottava posizione, con un bilancio di cinque vittorie e cinque sconfitte. La squadra di Messina sta arrancando anche in ambito europeo, dove i meneghini arrivano da due sconfitte consecutive, con la squadra che si trova in terz’ultima posizione con quattro vittorie ed addirittura nove sconfitte. Una squadra che soprattutto nell’ultimo periodo ha perso le sicurezze che l’avevano accompagnata per tutta la scorsa annata, con l’infortunio di un leader come Mirotic che non ha fatto altro che complicare ulteriormente la situazione. Una squadra che manca di una sua propria identità e che ha una lacuna ben evidente nella mancanza di un playmaker vero e proprio. I due protagonisti di questo Gameday sono Shavon Shields e Tornike Shengelia, i due grandi “capi” delle due squadre. Il primo è l’ultimo baluardo della truppa di Ettore Messina, l’unico capace di avere una continuità nelle sfide giocate finora e il porto sicuro a cui si affidano le scarpette rosse nei momenti di difficoltà ed uno dei pochi che si sta salvando in uno dei periodo dove ad affondare è tutta la squadra. Dall’altra parte Shengelia, diventato il leader della squadra dopo l’addio estivo di Milos Teodosic, che si sta caricando la squadra sulle spalle e si sta trasformando nel vero trascinatore della squadra e lo certificano anche i suoi numeri avuti finora. Il giocatore sta girando a 16 punti e 6 rimbalzi di media in campionato ed a 17 punti e 6 rimbalzi di media in Euroleague. Dunque ci sono tutti i presupposti per una sfida che si presenta da non perdere e che andrà in onda alle 17:30 e sarà visibile su Dazn, DMAX e NOVE.

 

Iconografica di SteArSte

 

Valerio Laurenti