L’Happy Casa è rimasta in partita quanto più fisiologicamente le era possibile. Derthona ha giocato una partita ordinata e alla lunga Brindisi ha patito la maggiore fisicità e talento degli avversari. Sul fronte del mercato si sonda il terreno per un lungo, dopo che anche Domenica ci si è resi conto che se ne sente la mancanza.

IL MOMENTO

Coach Sakota nel post-partita ha ribadito che le condizioni in cui sta lavorando sono difficili, tra acciacchi fisici e un roster corto e sbilanciato sugli esterni. Non si sa se il lungo verrà portato dal mercato oppure no, ma per la salvezza l’Happy Casa non può più aspettare.

CHI SALE

Jordan Bayehe in questo momento è l’unico su cui coach Sakota può contare per occupare il pitturato e il lungo Brindisino sta rispondendo presente, dopo aver giocato un ottimo partita anche contro Derthona.

CHI SCENDE

Avendo posto il problema centro e in attesa di risolverlo, a Brindisi si sta notando sempre di più come sia Senglin che Morris non siano dei playmaker creatori di gioco. Contro Derthona, come altre volte in campionato, l’Happy Casa è rimasta in partita solo grazie ad assoli dei propri esterni.

LA PARTITA

L’Happy Casa è attesa al Mediolanum forum di Assago per una partita impossibile. Milano ha appena vinto in Eurolega contro Barcellona in casa e la truppa di Messina vuole proseguire il trend positivo. Per Brindisi la vittoria può passare solo da percentuali surreali e un disastro Milanese.

Si gioca Domenica 11/02 alle ore 17:00
Diretta su DAZN

Foto Ciamillo-Castoria

 

Riccardo Pirrò