Fine settimana di LBA in lentissima ripresa post infortuni/malattie per la squadra trentina, che riesce però a riprendersi un paio di giorni dopo con una buonissima prestazione Europea.

 

Trento e LBA

Settimana che si è chiusa negativamente per la squadra di Molin, che domenica scorsa 10/12 ha perso a Napoli con un punteggio di 69 a 58.

Il migliore in campo ancora una volta Flaccadori (14 punti, 6 rimbalzi), seguito da Udom (10 punti)  e Lockett (10 punti, 5 rimbalzi).
Partita giocata per la maggior parte sul punto a punto, ma che ha visto la Gevi stare sempre un po’ sopra la Dolomiti Energia a termine di ogni quarto, e grazie poi alla volata finale del trio Williams-Howard-Davis nel 4/4 è stata decretata la prima sconfitta in LBA per i trentini, dopo la buona striscia di due vittorie di fila.

Trento rimane quindi ferma alla quarta posizione nella classifica del campionato.

Questa domenica i trentini andranno ad affrontare niente meno che Milano, avendo però il favore del campo.

Sulla carta si prospetta sicuramente una partita complicata da giocare, vista la fisicità dei giocatori ma anche il lunghissimo roster di cui i lombardi dispongono. Milano inoltre questa settimana ha trovato la prima vittoria in eurolega dopo ben due mesi, ma sappiamo bene che la brutta piega presa fuori dai confini italiani non stava avendo alcun effetto nel campionato di casa e questo semmai darà ancora più carica ai ragazzi di Messina.
Ancora out Spagnolo su cui non si hanno aggiornamenti dalla scorsa settimana.
Da confermare invece la presenza di Forray, che nella partita di Eurocup infrasettimanale era stato bloccato poco prima della palla a due.

Ancora una volta sarà molto importante per la squadra di Molin essere ben presente sotto canestro, soprattutto in attacco, per poter sfruttare al massimo tutte le chance di punti che si prospettano. Questo fattore contro Napoli era mancato e forse ha avuto un suo peso specifico. Sappiamo però che con giocatori come Davies e Hines la squadra bianco nera dovrà dare il tutto per tutto nell’area di campo che solitamente (per statistiche) preferisce.
Sarà inoltre importante rallentare Baron in attacco, tornato dall’infortunio in buonissimo stato e sempre carico come una molla e che metterà sicuramente in difficoltà i trentini.

Inutile a questo punto tentare di spiegare quale giocatore sarà più fondamentale, ma ci si augura soprattutto di trovare ancora un buon Udom sul continuo dell’ultima gara europea (18 punti), ma fondamentale sarà assolutamente svolgere un buon lavoro di squadra lavorando assieme.

La palla a due sarà alle 17:00 e la partita è visibile su Eleven Sports.

 

Trento e Eurocup

Nuova settimana sul fronte europeo per i trentini e nuova buona notizia.
Mercoledì sera infatti Trento è riuscita a battere, in casa, per 85 – 80, i Veolia Hamburg Towers.
Miglior prestazione di Udom da quando fa parte del gruppo, piazzando ben 18 punti.
Secondo migliore, ancora una volta, Flaccadori con 15 punti, ma incredibile prestazione di Luca Conti, mvp di giornata con 14 punti (3/4 da 3) e 4 rimbalzi, che sembra quindi essersi ripreso del tutto dall’influenza.

Buona partita di Trento soprattutto perché sono riusciti a recuperare nella seconda parte di gara quando fino a quel momento la squadra di Amburgo era sempre stata in vantaggio, segnando circa 21 punti di media a quarto.
Hanno contribuito molto le 13 palle recuperate dalla squadra di Molin, e d’altro canto hanno certamente aiutato le 19 palle perse dei tedeschi, contro solo 11 di Trento.

La prossima settimana, nell’ultima sfida di Eurocup prima di metà gennaio l’Aquila Basket volerà a Varsavia per giocarsela con i Slask Wroclaw.

La squadra polacca attualmente è in ultima posizione del girone con 8 partite perse su 8.
Si direbbe quindi una partita facilmente giocabile per Trento, la cui vittoria porterebbe sicuramente un buon boost per la squadra e un buon auspicio per l’inizio dell’anno nuovo, considerato che già con la vittoria della scorsa settimana la squadra di Molin ha migliorato il record della stagione passata, in cui avevano vinto solo un incontro, all’andata proprio con i polacchi (venendo poi battuti al ritorno).

Le squadre a livello di statistiche finora risultato comunque molto alla pari. Entrambe segnano circa 73 punti di media, con i polacchi che prendono 37 rimbalzi a partita contro i 33 di Trento.
Il miglior realizzatore per i polacchi è la guardia Jeremiah Martin, più efficiente dai tiri sulla lunga distanza. Il miglior rimbalzista, a livello generale, è invece l’ala Conor Morgan.

Per Trento si prospetta una sfida decisamente a portata di mano, contando soprattutto il record molto negativo della squadra polacca. Importantissimo sarà perciò riuscire a tenerli nelle loro medie e ancora una volta giocare bene d’insieme, schema particolarmente vincente per una squadra come la Dolomiti Energia, contro un avversario per diversi punti di vista simile e che necessità quindi dell’ “effetto sorpresa” per essere battuto.

Palla a due mercoledì 21 dicembre, ore 20:00,  con la partita visibile sia su Sky Sport che su Eleven Sports.

 

Ilaria Tubia Mondin