Questo weekend è in programma la quinta giornata di ritorno del campionato italiano di pallacanestro maschile, ultimo atto prima della sosta forzata per garantire lo svolgimento della tanto attesa Final Eight di Coppa Italia. La capolista Brescia ospiterà Reggio Emilia in quello che per lei sarà verosimilmente l’ultimo test prima della difesa del titolo che comincerà giovedì prossimo contro Napoli.

Brescia arriva a questa sfida dopo aver nettamente battuto per l’appunto Napoli lo scorso fine settimana per 104 a 83. Questo successo ha permesso oltre che la riconferma al primo posto della classifica, anche di superare il record di partite stagionali con più di 100 punti segnati. Il precedente record era di tre ed ora Brescia si è issata a quota quattro con la possibilità ovviamente di migliorare il bottino. La formazione di Alessandro Magro pur priva di Della Valle, convocato ma non utilizzato perché non completamente al 100%, ha dimostrato fin dalle prime battute di essere superiore ai padroni di casa partenopei che per contro ci hanno messo troppo tempo per carburare e provare ad impensierire la formazione bresciana. I protagonisti di questa partita sono stati CJ Massinburg e David Cournooh che con il solito lavoro su entrambi i lati del campo non hanno lasciato scampo all’avversario. Il giocatore di Dallas in questo momento è assolutamente l’uomo più deciso, che parta dalla panchina o che sia nel quintetto titolare, insomma quellom che tutti vorrebbero avere nel proprio rooster. Cournooh, fresco di estensione contrattuale fino a giugno 2025, si è dimostrato invece a suo agio nel sostituire completamente Della Valle, andando a bersaglio con costanza e prendendosi iniziative personali che di solito lascia tranquillamente al compagno di squadra. Questo è sintomo di una maturazione collettiva che la formazione bresciana sta acquisendo ed è la dimostrazione che il lavoro dell’allenatore di Castel Fiorentino sta dando i suoi frutti.

Brescia dovrà tenere d’occhio questa Reggio Emila perché capace di qualsiasi cosa, vittorie clamorose e pesanti sconfitte. Anche per la formazione emiliana questa sfida e un ultimo test in vista della Coppa Italia, nella quale dovrà cimentarsi ai quarti contro la Virtus Bologna che ha sconfitto in campionato in quel del Palabigi. Il parquet di casa nell’ultimo periodo si è dimostrato un pesante fortino visto che sono arrivate quattro vittorie di un certo spessore alternate a quattro tonfi decisamente pesanti, ottenuti lontano da casa. La formazione emiliana è reduce dalla vittoria della settimana scorsa contro Venezia, come detto pocanzi, uno degli scalpi illustri, ma nelle ultime tre uscite lontano da casa è stata letteralmente presa a calci prima da Varese poi da Scafati ed infine da Tortona. L’ultima sconfitta interna risale proprio alla partita d’andata giocata lo scorso dicembre contro la Germani, che si impose per 77-70, dopo una partita molto equilibrata decisa nell’ultimo quarto.

I duelli che caratterizzeranno l’incontro saranno quelli tra Atkins e Bilan, Hervey e Gabriel, Galloway e Christon. Attenzione però a Michele Vitali, ex molto apprezzato all’ombra del Cidneo, che potrebbe togliersi qualche soddisfazione.

Come detto nella gara d’andata ad imporsi fu la formazione del patron Mauro Ferrari. Per quanto riguarda invece l’ultima affermazione di Reggio Emilia bisogna tornare alla nona giornata della stagione 21/22 quando sul parquet amico ebbe la meglio per 80-71.

Le due formazioni si presenteranno a questo match con tutti gli effettivi a disposizione.

La partita sarà visibile sulla piattaforma Dazn e la palla a due sarà alzata alle ore 19:30 in quel del Palaleonessa.

in foto David Cournooh (Ciamillo-Castoria)

Riccardo Chiorzi