Pistoia torna in campo in cerca di riscatto, dopo il ko nell’ultimo turno in casa di Reggio Emilia ed affronterà la Dinamo Sassari. La squadra di Nicola Brienza, come si poteva prospettare alla vigilia, sta vivendo una stagione fatta di tanti alti e bassi, con la zona retrocessione che è lì ad un passo. Un ritorno in serie A che finora ha portato appena due vittorie e ben cinque sconfitte sulle sette partite disputate, con la squadra che ora sarà attesa da un pronto riscatto, in modo da allontanarsi dalle zone calde della classifica. Un primo passo in avanti sarà atteso già nella sfida di domenica a 12.

 

COSA FUNZIONA:

Quello che sta funzionando è l’attacco, con la squadra di Brienza che sta trovando buone percentuali sia dietro l’arco dei tre punti, che all’interno del pitturato. Lunghi come Varnado e Ogbeide inoltre sono riusciti ad ambientarsi in fretta al livello della serie A e stanno già dando un apporto importante in queste prime uscite, con anche Charlie Moore e Payton Willis che stanno salendo di colpi di colpi partita dopo partita e dunque i presupposti per ottenere un agevole salvezza sembrerebbero esserci tutti.

 

COSA NON FUNZIONA:

Quello che non sta funzionando è la fase difensiva, che fatica a trovare continuità nelle diverse partite, infatti dopo l’impresa con una corazzata come la Reyer Venezia, è arrivata una prova del tutto meno convincente sotto questo aspetto contro Reggio Emilia e come conseguenza è arrivato un ko. Anche sul piano della chimica di squadra c’è ancora da lavorare, essendo questo un gruppo solido ma con diversi nuovi innesti, che dunque avranno bisogno di tempo per trovare la giusta alchimia con la squadra.

 

MAGIC MOMENT:

La nota lieta è Jordon Varnado, che aveva ben figurato nella scorsa stagione in A2, ma non si poteva prevedere che avesse un impatto già così decisivo alla sua prima stagione in serie A. Un elemento importante nel roster di Brienza sia a protezione del ferro grazie alla sua stazza ed alla sua fisicità, ma anche in attacco è capace di fare la differenza. I suoi numeri finora certificano la crescita che sta avendo in questa stagione, con il giocatore che sta girando a 17 punti di media.

 

LA PARTITA:

Una sfida tra due squadre, che finora in campionato hanno offerto meno di quello che potrebbero dare e che hanno mostrato nelle prime partite e non a caso sono entrambe a quattro punti in classifica. La squadra di Bucchi ha faticato a mostrare un buon gioco in questa prima parte di stagione, vincendo così appena due gare delle sette partite disputate finora in stagione, con un’ottima prestazione di squadra nell’ultimo turno contro Trento e sconfiggendo una squadra in crisi come Treviso. Sono arrivati invece numerosi ko, perdendo nettamente contro Varese, Tortona, Cremona, Virtus Bologna e Napoli. Una squadra alla ricerca della propria identità ma che ha già dei leader ben definiti e che  vorrà invertire in fretta il trend che sta vivendo in campionato

 

IL DUELLO CHIAVE 

Il duello chiave sarà tra Breein Tyree e Payton Willis. Da una parte l’abilità dietro l’arco dei tre punti e la rapidità di un giocatore che è al primo anno nel nostro campionato, ma che si sta facendo trovare sin da subito pronto e dimostra di aver già trovato la sua dimensione nel nostro campionato. Dall’altra abbiamo uno straniero su cui Pistoia ha puntato molto in estate e su cui ha scelto di puntare forte, ma che dopo le prime giornate in cui non è riuscito a rendere al massimo ed è sembrato sottotono, sta salendo di colpi e si sta dimostrando prezioso per la sua squadra.

 

IL GIUDIZIO ED IL PRONOSTICO

Una gara che mostra grande equilibrio, che stanno vivendo un periodo pressochè simile in campionato, con appena due successi nelle prime sette partite. Due squadre che stanno evidenziando delle difficoltà a mettere in mostra il loro miglior basket, ma soprattutto a trovare continuità in campionato. Una sfida che potrebbe rappresentare un crocevia importante per entrambe, che le permetterebbe di allontanarsi dalla zona retrocessione e di potersi rilanciare in campionato.

Pistoia 50% – Dinamo Sassari 50%

 

Valerio Laurenti