Dopo la sconfitta rimediata inopinatamente a Brindisi, la Segafredo ospita questa sera all’Arena, una Tortona che nelle ultime uscite ha dimostrato di aver superato il momento negativo iniziale, oltre ad aver metabolizzato l’addio di Mike Daum, trasferitosi all’Efes solo qualche giorno fa. Gara che verte anche sul ritorno da avversario di Kyle Weems, uno degli americani che negli ultimi anni, ha vestito per più tempo la maglia Virtus, diventando uno dei beniamini del pubblico bianconero, soprattutto dopo aver realizzato 32 punti nel derby di Natale del 2019. Ma Batman, soprannome con cui veniva chiamato il nativo di Topeka, nello stato del Kansas, ha legato il proprio nome e quello della Virtus alla grande stagione del 2021, quella della vittoriosa cavalcata per lo scudetto, culminata con il sonoro 4 a 0 rifilato all’Olimpia Milano. Kyle, che durante la sua permanenza a Bologna, ha avuto la sventura di perdere il padre, non ha mai nascosto il suo legame con i tifosi che lo hanno sempre sostenuto durante i momenti difficili in cui il genitore stava soffrendo.

La gara si presenta in un momento difficile per la Segafredo, in settimana i ragazzi di coach Luca Banchi hanno ceduto di schianto nel secondo tempo a Monaco di Baviera, davanti ad una squadra che ha trovato una grande prestazione di Serge Ibaka, ma anche orfana di alcuni elementi che avrebbero dovuto rendere la gara della Virtus, più semplice da vincere. L’impressione è che dopo un grande avvio di stagione, i bianconeri siano arrivati un pò in apnea a questo punto delle competizioni, soprattutto quelli che sino ad oggi hanno giocato parecchio e hanno fatto pentole e coperchi come ad esempio Toko Shengelia. Dopo tante gare affrontate, sempre al 100%, è fisiologico che arrivi un calo, purtroppo alcuni dei nuovi arrivati non hanno ancora fornito prestazioni al livello delle aspettative, se non in alcuni casi isolati, costringendo spesso coach Banchi a dover ricorrere sempre sui soliti, per arrivare al risultato. Gli infortuni di Mickey e Polonara, nel reparto lunghi, hanno reso davvero difficile il turnover, soprattutto con le difficoltà oggettive di adattamento che sta riscontrando Devontae Cacok, il ragazzo avrebbe bisogno di maggior tempo per imparare il gioco europeo, ma in Virtus questo tempo non c’è, servirebbe un giocatore già pronto, almeno per il campionato, dove potrebbe regalare minuti di riposo ad uno come Brian Dunston, ed alle sue trentasette primavere.

Il rientro in settimana nel gruppo sia di Mickey che di Polonara, rendono il futuro meno nebuloso, tuttavia servirà ancora un pò di tempo per considerare i due rientranti, totalmente disponibili, anche se l’americano è nettamente in vantaggio sui tempi di impiego. Per il ragazzo di Ancona, si potrebbe ipotizzare un rientro fatto di piccoli passi, già stasera vederlo in panchina fra i dodici, sarebbe importante per il morale, se poi venisse mandato in campo per qualche istante, il messaggio sarebbe ancora più forte.

La Bertram arriva a Bologna forte di un record di cinque vinte e quattro perse, l’ultimo successo ottenuto fra le mura amiche contro Trento (83 a 80), Marco Ramondino dopo un avvio piuttosto complesso, è riuscito a far quadrare il cerchio e a rimettere sui giusti binari una squadra che vuole comunque giocarsi tutte le proprie chance come accaduto gli anni scorsi. Oltre all’ex Weems, Tortona schiera stranieri ben conosciuti nel nostro campionato, Chris Dowe, Arturs Strautins, Retin Obasohan, Tashawn Thomas e Leon Radosevic rappresentano la legione straniera del team piemontese, mentre Andrea Zerini, Leonardo Candi, Riccardo Tavernelli, Tommaso Baldasso e Luca Severini, sono gli italiani più noti e maggiormente impiegati.

Non sarà una gara semplice, specialmente se la Segafredo non riuscirà a recuperare fisicamente, ma soprattutto mentalmente, dalle fatiche europee che prosciugano ad ogni gara, e che in caso di sconfitta come accaduto in Baviera, possono amplificarsi.

Coach Banchi dovrà essere molto attento nel gestire le fatiche del gruppo, limitare i fuori giri, e sperare che contro i piemontesi, anche la second unit, si renda protagonista di una buona prestazione, servirebbe ad ottenere il successo sperato, mantenendo il primato in campionato, fattore importante per questa Segafredo.

Palla a due alle ore 20,00 agli ordini dei signori Rossi, Grigioni e Valleriani, diretta televisiva su DAZN e radiocronaca di Dario Ronzulli dalle frequenze di Radio Nettuno Bologna Uno.

 

Alessandro Stagni