Si decide solo al supplementare la gara del PalaSerradimigni tra Sassari e Brescia. Ad avere la meglio sono stati i padroni di casa che grazie con una tripla monumentale di Brandon Jefferson, arrivata a 20 secondi dalla sirena finale, hanno chiuso la gara. 106 a 101 il punteggio finale. Non si interrompe così la serie più che positiva della Dinamo Sassari, reduce dai successi contro la Reyer Venezia e la Virtus Bologna. Completato dunque un terzetto di “vittime” ilustri per Cappelletti e compagni che con la vittoria hanno agganciato il gruppone a cavallo dei playoff a quota 22 punti.

Nella prima frazione la gara si è rivelata particolarmente equilibrata, con qualche fiammata sassarese, che ha lanciato i padroni di casa avanti, e con i conseguenti parziali infilati da Brescia per rientrare. Anche in avvio di seconda frazione la partita ha dato l’idea di essere rimasta la stessa con la Dinamo a condurre e Brescia a inseguire, ma in pochi minuti tutto è cambiato. Dalla metà del terzo quarto infatti i padroni di casa sono calati, perdendo brillantezza e abbassando le percentuali al tiro. Al contrario gli uomini di coach Magro non si sono arresi e anzi, hanno sfruttato il momento favorevole per invertire l’inerzia. Poi quando tutto sembrava ben indirizzato è cambiata nuovamente ogni cosa e, con un parziale di 12 a 0, la Dinamo ha mandato la gara al supplementare. Da lì in poi Sassari ha dimostrato di avere la gara in pugno.

 

LA CRONACA

Regna l’equilibrio nei primi frangenti di partita e le due squadre si rispondono colpo su colpo. Dopo qualche minuto però Sassari alza l’intensità e prova a mettere in piedi una mini fuga, raggiungendo il massimo vantaggio sul 24 a 15. Brescia riaccorcia le distanze tornando a -4, ma con un canestro di Cappelletti la Dinamo ristabilisce le 6 lunghezze di vantaggio, 26 a 20.

Gli ospiti con un parziale di 10 a 5 in avvio di secondo quarto tornano a -1, 31 a 30. Il sorpasso arriva a cronometro fermo, dopo poco meno di 15 minuti di gioco, ad opera dell’ex Burnell, 33 a 34. Si riprende il botta e risposta da entrambe I lati del campo, poi I padroni di casa provano a rimettere la freccia sul 46 a 41.

Al rientro dagli spogliatoi la partita mantiene lo stesso copione. Sassari scappa e la Germani insegue. Nel finale però l’inerzia si inverte e passa a favore degli ospiti che raggiungono anche il +6 sul 70 a 76.

Per la prima volta nella partita Brescia prende il largo e inizia a dare l’impressione di averne di più degli avversari. La Germani però perde una delle sue colonne portanti, John Petrucelli, per 5 falli. Il parziale di 8 a 0 degli ospiti li lancia sul +10, 76 a 86. Risponde la Dinamo con un parziale di 11 a 0 e si riporta clamorosamente avanti. Brescia perde anche Della Valle per 5 falli. A meno di un minuto dalla fine Massinburg con una tripla fondamentale riporta la gara in perfetta parità, 89 a 89. Si va all’overtime.

La Dinamo torna a +4 sul 96 a 92. Jefferson a 20 secondi dalla fine segna una tripla senza alcun senso che regala il 103 a 96 alla Dinamo, Massinburg ci crede ancora ma serve a ben poco. Finisce 

 

In foto Jefferson (Ciamillo Castoria)

Alessandro di Bari