La VL Pesaro espugna il PalaLeonessa battendo Brescia 98-97 grazie ad un tiro all’ultimo secondo di Kwan Cheatham.
Per la squadra di Repesa si registrano il 56% da due, il 56% anche da tre e l’88% dalla lunetta, mentre per quella di Magro i 55% da due, il 40% da tre ed il 91% ai liberi.
I bresciani grazie anche alle rotazioni più ampie con maggior freschezza, raccolgono 10 rimbalzi in più: il computo dice 36-26, di cui 13-5 relativo a quelli offensivi. 14 le palle perse della VL, 12 quella della Germani. 

Le pagelle 

BRESCIA 

GABRIEL 6.5 Sfiora la doppia doppia con 10 punti e 8 rimbalzi. Non bastano a Brescia i suoi canestri nel finale 

CAUPAIN 6 Non troppo pericoloso dal punto di vista realizzativo (7 punti), ma sforna comunque ben 12 assist 

COBBINS 5.5 Partita non troppo di impatto, il pari ruolo Odiase ha fatto meglio: 5 punti e 3 rimbalzi 

ODIASE 6.5 Buona partita la sua. Ci ha provato fino alla fine con Gabriel ma lo scotto della tripla di Cheatham è stato pesante: 14 punti e 8 rimbalzi 

AKELE 5 Spara tutto nei primi 7/8 minuti, poi stop: 6 punti e 3 rimbalzi 

TANFOGLIO ne 

MASSINBURG 4 È un giocatore da recuperare: 0 punti in 12 minuti con 0/3 dal campo 

DELLA VALLE 7.5 Ancora una volta leader indiscusso di questa Brescia. Segna 28 punti, tira 15 volte dalla lunetta e subisce la bellezza di 9 falli. 

PETRUCELLI 6.5 Ormai è chiaro che sia diventato lui il braccio destro di Della Valle. Secondo violino con licenza di segnare. L’anno scorso l’avevamo inquadrato come specialista difensivo, ora scopriamo una doppia dimensione: 17 punti in 26’ 

BURN sv 2 punti in 3’ 

COURNOOH 5.5 In 12’ segna 4 punti senza lasciare il segno 

MOSS 5.5 Vale per lui lo stesso discorso fatto per Cournooh: 4 punti in 12’ 

ALL. MAGRO 5.5 Si assume tutte le responsabilità della sconfitta durante il post partita. La situazione a Brescia però non è certo così tragica. È una sconfitta sulla sirena dopo una bella vittoria europea. In campionato la Germani si deve ancora registrare, ma siamo certi lo farà 

 

PESARO

VISCONTI 7.5 Partita di personalità e classe: 12 punti 

MAZZOLA 6 Fatica dal punto di vista realizzitivo, ma si sbatte e raccoglie 6 rimbalzi 

CHARALAMPOPOULOS 6 Non troppo brillante, ma il suo lo fa con 5 punti in 21’

TOTE 6 Preciso al tiro (4/5), prova di sostanza: 8 punti in 21 minuti 

CHEATHAM 9 Che dire? La partita perfetta: 27 punti in 30’ e canestro della vittoria! 

KRAVIC 6 Comincia alla grande, con un bel primo quarto poi si ferma a quota 8 personali. 

RAHKMAN 8 Altra prova da ricordare: 22 punti in 28’ 

MORETTI 7.5 Costretto a fare gli straordinari vista l’assenza di Tambone. Lui risponde presente con 16 punti e 6 assist 

STAZZONELLI ne 

SABLICH ne 

ALL. REPESA 8.5 La favola Pesaro prosegue, altra vittoria a fil di sirena. La sua squadra lo segue ed è più forte nelle difficoltà

Eugenio Petrillo 

Nell’immagine Kwan Cheatham, foto Ciamillo-Castoria