La Virtus Bologna espugna il PalaBigi di Reggio Emilia 74-63. I bianconeri si impongono tirando con il 41% da due, il 32% da tre ed il 75% a cronometro fermo. Sono ben 50 i rimbalzi catturati (addirittura 22 quelli offensivi). 17 gli assist di squadra e 13 le palle perse.
Reggio Emilia invece risponde con il 37% da due, il 33% da tre e l’81% ai liberi. Sono 30 i rimbalzi catturati (20 in meno rispetto agli avversari), 16 gli assist complessivi e 11 le palle perse. 

Le pagelle 

REGGIO EMILIA 

ANIM 7.5 Partita magistrale da 24 punti in 35’. Ma non è bastato
REUVERS 6 Male da tre (0/2), segna 6 punti con 3 rimbalzi in 27’
HOPKINS 5 Dominato dai lunghi della Virtus. Zero punti in 12’
CIPOLLA NE
STRAUTINS 6 Partita sufficiente la sua: in 12’ produce 6 punti con due triple
VITALI NE
STEFANINI NE
CINCIARINI 6 Prova a fare la sua solita partita, ma la fisicità dei pari ruolo virtussini lo limitano parecchio: 7 punti (3/10 dal campo), con 6 rimbalzi e 7 assist in 33’
OLISEVICIUS 5.5 Da lui ci si aspetta molto di più dei 6 punti in 22’
DIOUF 6 Gioca una discreta partita, poi però quando c’è da alzare il tono non lo fa: 9 punti e 4 rimbalzi in 21’
SENGLIN 4.5 La delusione della gara. Non gli riesce assolutamente nulla: 0 punti in 25’
BURJANADZE 5.5 Spaventa la Virtus con un paio di azioni ben costruite. Poi però non la mette mai dentro: 5 punti (0/5 dal campo) con 4 rimbalzi
ALL. SAKOTA 6 Era una gara proibitiva e ad un certo punto si è trovato addirittura a +3 (60-57) a 8’ dalla fine. Poi però il blackout e un 17-0 subito. 

VIRTUS BOLOGNA 

MANNION 6.5 Spara tutto e subito poi però un fastidio al ginocchio lo limita nella ripresa: 12 punti in 19’
FALDINI NE
PAJOLA 6 Una piovra in difesa. Ruba, intercetta e sporca tutti i palloni. Non segna ma regala comunque 3 assist ai compagni
BAKO 6.5 Sotto le plance un fattore: 7 rimbalzi di cui 5 offensivi. Produce poco però in attacco (4 punti)
JAITEH 7 Alla fine sistema la sua partita ed è uno dei protagonisti del parziale decisivo. Segna 13 punti con 11 rimbalzi
LUNDBERG 5 Male rispetto alla buona prestazione di giovedì. Segna 2 punti in 14’ tirando con un pessimo 1/8 dal campo
HACKETT 6.5 Punge quando gli è chiesto di farlo. Segna 7 punti, alcuni fondamentali. Ci aggiunge anche 4 rimbalzi e 3 assist in 23’
MICKEY 6.5 Bene all’inizio, un po’ meno nella ripresa: 10 punti e 6 rimbalzi
CAMARA NE
WEEMS 7 Prova concreta e di sostanza con 12 punti, 5 rimbalzi e 2 recuperi
TEODOSIC 6.5 Gioca a marce basse, cercando di non star fare. Il minimo gli basta però per essere un elemento fondamentale: 11 punti con 4 assist in 24’
ABASS 6.5 Finalmente Abass! Per la prima volta dopo due partite trova i punti e che punti fondamentali: quelli del 60 pari con un 2+1. Per lui 3 punti e 2 rimbalzi in 13’
ALL. SCARIOLO 6.5 Era importante arrivare alla Final Eight con una vittoria. Così è stato. Si è vista la superiorità della Virtus anche tra diversi alti e bassi. 

Eugenio Petrillo 

Nell’immagine Jordan Mickey, foto Ciamillo-Castoria