Reggio Emilia trova un’altra vittoria importante in chiave playoff, sconfitta Pesaro. La squadra di Priftis si conferma così al quinto posto in LBA con un bilancio di quattordici vittorie e dieci sconfitte. La compagine reggiana torna così al successo in trasferta (non accadeva dal 10 dicembre 2023 a Napoli) dopo ben cinque ko consecutivi nelle ultime cinque sfide giocate lontano dal PalaBigi. Una vera prova di forza quella della squadra ospite, che nella ripresa ha completamente spazzato via gli ospiti dal campo, dominando in lungo e largo e chiudendo la pratica con largo anticipo rispetto alla sirena finale. Una UnaHotels convincente in trasferta come poche volte si era visto in questa stagione e da cui dovrà ripartire coach Priftis in vista di questa volata finale per i playoff. Soprattutto oggi è stato diverso l’approccio alla gara, con una Reggio Emilia attenta e concentrata sull’obiettivo sin dal primo minuto, con una vittoria che è stata di squadra. Un successo nato in difesa, appena 34 punti concessi a cavallo tra la seconda e la terza frazione a Pesaro, fattore che ha permesso di mettere definitivamente in discesa la partita. Per Reggio Emilia arrivano 16 punti di Smith e 15 di Galloway. Dall’altra parte arriva un passo indietro per Pesaro dopo la vittoria sorprendente della scorsa settimana contro la Virtus Bologna. Un ko pesante, che con i successi di Cremona e Treviso in questa giornata, fa avvicinare sempre di più la VL all’incubo retrocessione. Ora infatti il terz’ultimo posto occupato da Treviso dista 4 punti con le giornate al termine della Regular Season che diventano sempre di meno. Ora servirà un percorso quasi netto nelle ultime uscite per riuscire ad uscire da questa situazione che sembra farsi sempre più complicata. Una VL scarica quella vista oggi, crollata dopo le prime difficoltà nella ripresa e poi non riuscendo più ad entrare in partita. Una Pesaro che ha sofferto soprattutto sotto i tabelloni e che non è riuscita a far nulla per limitare lo strapotere reggiano nel pitturato. Per Pesaro 24 punti di Mcduffie e 13 di Bambfort.

 

LA CRONACA 

Nel primo quarto a partire meglio sono gli attacchi, con le difese che faticano a contenere le offensive avversarie, così dopo tre minuti Reggio Emilia è avanti 5-6. La squadra di Priftis prova a scappare, ma Pesaro resiste e si porta avanti 12-10 a tre minuti dal termine del periodo. La compagine reggiana alza l’intensità difensiva e chiude la prima frazione in vantaggio 14-19. Nel secondo quarto Reggio Emilia alza l’intensità difensiva e vola sul +10 (19-29) dopo tre minuti. Arriva la reazione della VL che riduce il gap e si porta sul -6 (29-35) a tre minuti dall’intervallo. La squadra di Priftis allunga nuovamente e va all’intervallo sul +9 (32-41). Nel terzo quarto sono ancora gli ospiti a partire meglio, che piazzano un 12-5 e volano sul +16 (37-53) dopo tre minuti. Reggio Emilia rimane in controllo delle operazioni e rimane sul +14 (45-59) a tre minuti dal termine del periodo. La compagine reggiana scappa ancora e chiude la terza frazione sul +21 (48-69). L’ultimo quarto è puro garbage time, Reggio Emilia trionfa 69-87.

QUI le statistiche del match

 

Nell’immagine Langston Galloway, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti