Dopo aver speso praticamente 35 minuti ad inseguire, Venezia vince in volata un combattutissimo derby veneto contro Treviso al PalaVerde.

La Nutribullet resta quindi a secco con un record di 0-4. Gli uomini di Vitucci, dopo mezzora in controllo, buttano via tutto nell’ultima frazione, in cui segnano 13 punti concedendone 24 agli avversari. Non bastano anche le buone prove dei lunghi italiani Mezzanotte e Camara, fatali anche i problemi di falli di Bowman e l’espulsione di Booker.

Venezia si dimostra invece squadra tenace e profonda, portando cinque uomini in doppia cifra e trovando in Wiltjer e Brown i riferimenti decisivi nella volata. Ottima anche la prova di Tucker: gli orogranata restano dunque imbattuti in LBA.

LA CRONACA

Il primo allungo è dei trevigiani e porta la firma di Paulicap, che con un alley-oop porta i padroni di casa sul 15-8. Il distacco si alza anche fino al +9, ma il finale di prima frazione è tutto della Reyer: segnano Brown, De Nicolao e O’Connell. 24-21 dopo dieci minuti.

Treviso scappa di nuovo con Bowman e Mezzanotte: il lungo ex Trento e Brindisi realizza anche il canestro del primo allungo in doppia cifra della serata, sul 37-27. L’ex di turno Tessitori e Spissu provano a metterci una pezza, ma all’intervallo lungo il tabellone vede la Nutribullet avanti sul 46-37.

Venezia prova a rifarsi sotto con le giocate di Tucker, ma Treviso mantiene comunque un buon margine in un terzo periodo privo di grandi “ribaltoni”: alla penultima sirena, infatti, il punteggio resta di 64-58, con gli ospiti capaci di recuperare una sola lunghezza.

Mezzanotte prova a chiuderla con la tripla immediata, ma è preludio invece a una rimonta degli orogranata che piazzano un parziale di 12-2 e si portano avanti con la tripla di De Nicolao a cinque minuti dalla fine. Brown porta gi ospiti a +6 con due canestri consecutivi, Treviso reagisce con la tripla di Harrison e il canestro in contropiede di Bowman, 75-78 quando restano sessanta secondi. Wiltjer e di nuovo Brown la chiudono in lunetta, tenendo Treviso sempre ad almeno un possesso pieno di distanza: termina 77-82.

Qui i tabellini

Nell’immagine Barry Brown Jr, foto Ciamillo-Castoria

Di Massimo Furlani