Un solo successo interno nella domenica della Techfind Serie A1.

Successo esterno per La Molisana Magnolia Campobasso, che ha la meglio sull’E-Work Faenza per 72-78. Campobasso inizia meglio il match, restando davanti per gran parte del quarto, ma poi Faenza reagisce e nel giro di un minuto e mezzo mette sette punti consecutivi, riportandosi al comando e chiudendo il primo quarto sul 18-15. Campobasso impatta a quota 23 all’inizio del secondo quarto, ma Faenza grazie a una fiammata di Franceschelli (due triple e un libero segnato), vola subito sul +7 (30-23), costringendo coach Sabatelli al timeout. Grazie a un parziale di 5-12 Campobasso riporta la situazione in parità a quota 35, ma il canestro di Franceschelli manda tutte a riposo sul 37-35. Mistinova impatta subito a quota 37 al rientro in campo poi, dopo una fase di grande equilibrio, Faenza prova a scappare sul +6 (49-43), salvo poi essere riacciuffata dalle avversarie che piazzano un parziale di 0-12 volano sul +6 (49-55). Faenza ne trova cinque nell’ultimo minuto e dopo trenta minuti è a solo un punto di distanza da Campobasso, sul 54-55. Campobasso vola sul +6 grazie a cinque punti consecutivi di Dedic, ma con Brossman e Tagliamento Faenza torna subito a -3 (61-64). La squadra di casa però non riesce mai ad andare più vicina alle avversarie, che riprendono il largo grazie a Kunaiyi-Akpanah e Trimboli, per poi chiudere sul 72-78. Dedic è la top scorer del match con 23 punti e Campobasso compensa la difficile serata al tiro da tre punti con un ottimo 68% da due, che le consente di agganciare il Geas al quarto posto.

Successo esterno anche per l’Oxygen Roma Basket, che batte il Repower Sanga Milano per 60-71. Inizio molto buono per l’Oxygen, che dopo due minuti è avanti per 0-6. Il Sanga muove la retina con Urbaniak Dornstauder e grazie a un parziale di 9-0 riesce a portarsi davanti nel match (9-8). Roma risponde con il gioco da tre punti di Dongue, ma dopo dieci minuti è Milano a essere davanti, sul punteggio di 13-11. Al rientro in campo il Sanga prova a scappare sul +6 (21-15), ma Roma, grazie a Kalu e a numerosi viaggi in lunetta, piazza un parziale di 6-15 che le consente di rimettere la testa davanti (27-28), ma la tripla di Madonna ridà il vantaggio al Sanga e manda tutte a riposo sul punteggio di 30-28. Come accaduto spesso anche nelle frazioni precedenti, il terzo quarto è un botta e risposta tra le due squadre, con nessuna delle due che, prima dell’ultimo minuto, riesce mai ad andare oltre il +5. Roma infatti sul finale prova a scappare e grazie a sei punti negli ultimi quaranta secondi chiude davanti per 43-52. Il Sanga prova a rimontare e arriva fino al -4 (52-56), ma Czukor con una tripla ricaccia indietro le avversarie. Roma difende il suo vantaggio fino alla fine del match e grazie a un’altra tripla della numero 13 chiude sul 60-71. Dongue, Kalu e Czukor ne mettono 16 a testa, ma la top scorer del match è Urbaniak Dornstauder, che va in doppia doppia con 28 punti e 10 rimbalzi. Roma sale così a quota 14, restando a -2 dall’ottavo posto della Dinamo Sassari con una partita in meno.

Torna alla vittoria l’Umana Reyer Venezia, che batte l’Allianz Geas Sesto San Giovanni per 71-58. Ottimo inizio per il Geas, che dopo un equilibrio iniziale tenta la fuga grazie a un parziale di 0-9 che le permette di scappare sul +8 (7-15). Venezia resta senza segnare per quasi quattro minuti e riesce a sbloccarsi solo con i liberi di Villa, mentre il Geas continua a segnare e chiude i primi dieci minuti sul 13-20. Nella seconda frazione arriva la risposta di Venezia, che inizia portandosi in vantaggio (23-22) grazie a un parziale di 10-2 in meno di quattro minuti di gioco. Kuier, Gorini e Shepard ampliano la forbice fino al +6 (28-22) e grazie a un altro break, stavolta di 10-4 nella seconda parte del quarto, la Reyer scappa sul +12 su cui si chiude il quarto (40-28). Nel terzo quarto Venezia allunga ulteriormente e arriva a sfondare anche il muro dei venti punti di vantaggio grazie al canestro di Kuier (51-31). La Reyer tocca il massimo vantaggio sul +28 (61-33) e dopo trenta minuti è davanti per 63-38. Il Geas prova a riavvicinarsi nell’ultimo quarto grazie a un parziale di 8-20, ma il distacco dalla formazione veneta è troppo ampio e il match si chiude sul 71-58. Kuier è la top scorer del match con 18 punti e il Geas viene agganciato da Campobasso al quarto posto a quota 28.

Successo esterno per la Passalacqua Ragusa, che batte l’Alama San Martino di Lupari per 44-57. Dopo un iniziale vantaggio ragusano San Martino piazza un parziale di 14-0 che le permette di provare a scappare sul +11 (18-7), per poi chiudere il primo quarto in vantaggio 23-18, perché grazie alle triple Ragusa riesce a riavvicinarsi. Il canestro di Milazzo riporta la situazione in parità a quota 26, ma Ragusa non riesce a mettere la testa davanti perché Arado ricaccia subito indietro le avversarie. La squadra ospite però continua ad attaccare e ritrova subito il vantaggio grazie alla tripla di Thomas (28-29), seguita subito da quella di Spreafico. Russo prova ad accorciare le distanze e grazie a un suo canestro da oltre l’arco le due squadre vanno a riposo sul 31-32. Spreafico è protagonista del terzo periodo di Ragusa, che grazie a lei prova a scappare sul +7 (33-40), ma San Martino risale fino al -2 (40-42), prima che i liberi di Milazzo mandino tutte all’ultima pausa sul 40-44. Ragusa prova subito a scappare all’inizio dell’ultimo quarto e con la tripla di Jacubkova vola sul +9 (44-53). San Martino di Lupari non riesce più a trovare alcun canestro negli ultimi cinque minuti di partita e questo consente a Ragusa di chiudere sul 44-57. Spreafico è la top scorer del match con 19 punti e grazie a una prova da 50 rimbalzi Ragusa si porta a casa la sesta vittoria consecutiva.

A1 Femminile
9^Giornata di Ritorno
RISULTATI:

23/03/2024
O.ME.P.S. Battipaglia – Dinamo Banco di Sardegna Sassari 72 – 83
RMB Brixia Basket – Famila Wuber Schio 68 – 87
24/03/2024
Repower Sanga Milano – Oxygen Roma Basket 60 – 71
E-Work Faenza – La Molisana Magnolia Campobasso 72 – 78
Umana Reyer Venezia – Allianz Geas Sesto San Giovanni 71 – 58
Alama San Martino di Lupari – Passalacqua Ragusa 44 – 57
Riposa: Virtus Segafredo Bologna

CLASSIFICA:
Umana Reyer Venezia* 36, Famila Wuber Schio** 32, Virtus Segafredo Bologna* 32, La Molisana Magnolia Campobasso* 28, Allianz Geas Sesto San Giovanni* 28, Passalacqua Ragusa* 25, Alama San Martino di Lupari** 18, Dinamo Banco di Sardegna Sassari* 16, Oxygen Roma Basket** 14, RMB Brixia Basket* 14, E-Work Faenza 8, O.ME.P.S. Battipaglia 4, Repower Sanga Milano 4
*una partita in meno
**due partite in meno

O.ME.P.S. Battipaglia – Dinamo Banco di Sardegna Sassari 72 – 83 (15-18, 33-33, 52-50, 72-83)
O.ME.P.S. BATTIPAGLIA: Seka* 4 (2/5, 0/1), Potolicchio 2 (1/1, 0/1), Chiapperino NE, Catarozzo NE, Yurkevichus* 14 (7/9 da 2), Policari 16 (2/3, 3/5), Smorto 3 (1/3, 0/1), Chiovato NE, Johnson* 21 (7/16, 0/1), Milani 3 (1/3 da 3), Domenger*, Ferrari Calabro* 9 (1/3, 2/5)
Allenatore: Conte M.
Tiri da 2: 21/43 – Tiri da 3: 6/19 – Tiri Liberi: 12/17 – Rimbalzi: 44 11+33 (Johnson 15) – Assist: 12 (Policari 4) – Palle Recuperate: 2 (Policari 1) – Palle Perse: 16 (Johnson 4)
DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Raca* 23 (4/10, 2/4), Carangelo* 19 (7/10, 1/8), Toffolo 8 (1/2, 2/5), Crudo 3 (0/1, 1/3), Kaczmarczyk*, Hollingshed* 10 (2/4, 2/6), Joens* 20 (4/4, 2/6), Spiga NE, Zoncu NE, Togliani
Allenatore: Restivo A.
Tiri da 2: 18/34 – Tiri da 3: 10/35 – Tiri Liberi: 17/20 – Rimbalzi: 34 9+25 (Joens 11) – Assist: 10 (Raca 4) – Palle Recuperate: 8 (Carangelo 4) – Palle Perse: 5 (Raca 2)
Arbitri: Caforio A., Tommasi E., Castellaneta A.

RMB Brixia Basket – Famila Wuber Schio 68 – 87 (19-17, 34-40, 47-64, 68-87)
RMB BRIXIA BASKET: Bordiga NE, Landi 3 (0/1, 1/4), Zanardi* 16 (1/6, 4/6), Tomasoni R., Pinardi, Louka* 2 (1/2, 0/1), Boothe 6 (3/3 da 2), Garrick* 16 (1/2, 4/11), Skoric* 9 (4/7, 0/3), Tassinari* 16 (1/2, 3/7)
Allenatore: Cesaro S.
Tiri da 2: 11/24 – Tiri da 3: 12/32 – Tiri Liberi: 10/14 – Rimbalzi: 33 7+26 (Louka 6) – Assist: 15 (Zanardi 5) – Palle Recuperate: 3 (Tassinari 2) – Palle Perse: 17 (Landi 3) – Cinque Falli: Boothe
FAMILA WUBER SCHIO: Juhasz* 22 (10/13 da 2), Bestagno 8 (2/7 da 2), Sottana 8 (1/3, 2/5), Verona C.* 9 (3/3, 1/3), Guirantes* 6 (2/5, 0/2), Crippa 9 (3/4, 1/4), Parks* 7 (2/3, 1/5), Keys* 3 (0/1, 1/2), Penna 2 (1/1, 0/4), Reisingerova 13 (5/7, 1/1)
Allenatore: Dikaioulakos G.
Tiri da 2: 29/47 – Tiri da 3: 7/26 – Tiri Liberi: 8/9 – Rimbalzi: 40 11+29 (Juhasz 9) – Assist: 26 (Keys 5) – Palle Recuperate: 9 (Verona 2) – Palle Perse: 6 (Juhasz 1)
Arbitri: Martellosio M., Picchi M., Lanciotti V.

Repower Sanga Milano – Oxygen Roma Basket 60 – 71 (13-11, 30-28, 43-52, 60-71)
REPOWER SANGA MILANO: Toffali* 10 (4/8 da 2), Guarneri NE, Beretta* 2 (1/2, 0/1), Vintsilaiou 4 (1/2, 0/1), Penz 3 (0/1, 1/8), Turmel* 2 (1/2, 0/1), Bonomi, Urbaniak Dornstauder* 28 (9/13 da 2), Tulonen 5 (1/2, 1/1), Madonna* 6 (0/2, 2/5)
Allenatore: Pinotti U.
Tiri da 2: 17/32 – Tiri da 3: 4/17 – Tiri Liberi: 14/16 – Rimbalzi: 34 3+31 (Urbaniak Dornstauder 10) – Assist: 18 (Penz 6) – Palle Recuperate: 3 (Penz 1) – Palle Perse: 19 (Urbaniak Dornstauder 5)
OXYGEN ROMA BASKET: Romeo* 3 (0/3, 1/3), Dongue* 16 (6/13, 0/1), Cupido* 7 (1/2, 1/3), Natali 5 (1/4, 1/2), Bongiorno NE, Scarsi, Czukor 16 (0/2, 5/9), Sventoraite* 8 (2/4 da 2), Gilli NE, Kalu* 16 (5/9, 1/3)
Allenatore: Di Meglio V.
Tiri da 2: 15/37 – Tiri da 3: 9/21 – Tiri Liberi: 14/22 – Rimbalzi: 32 6+26 (Dongue 13) – Assist: 15 (Kalu 4) – Palle Recuperate: 10 (Kalu 3) – Palle Perse: 13 (Dongue 4) – Cinque Falli: Sventoraite
Arbitri: Almerigogna M., Di Martino V., Calella D.

E-Work Faenza – La Molisana Magnolia Campobasso 72 – 78 (18-15, 37-35, 54-55, 72-78)
E-WORK FAENZA: Franceschelli* 13 (3/4, 2/3), Edokpaigbe 7 (1/2 da 3), Ciuffoli E. NE, Niemojewska* 7 (2/3, 1/2), Cvijanovic NE, Tagliamento* 19 (3/7, 3/8), Peresson 6 (2/8 da 3), Spinelli 2 (1/2, 0/1), Grande NE, Ciuffoli C. NE, Dixon* 10 (3/4, 0/1), Brossmann* 8 (3/8, 0/3)
Allenatore: Seletti P.
Tiri da 2: 15/28 – Tiri da 3: 9/28 – Tiri Liberi: 15/19 – Rimbalzi: 33 9+24 (Brossmann 15) – Assist: 13 (Franceschelli 3) – Palle Recuperate: 2 (Franceschelli 1) – Palle Perse: 17 (Tagliamento 4) – Cinque Falli: Franceschelli, Spinelli
LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO: Del Sole NE, Kunaiyi-Akpanah* 12 (5/8 da 2), Narviciute, Kacerik NE, Trimboli* 19 (7/7, 1/4), Giacchetti, Quinonez Mina 8 (2/2, 0/2), Dedic* 23 (7/14, 2/5), Srot NE, Morrison* 6 (2/4, 0/1), Mistinova* 10 (4/7, 0/4)
Allenatore: Sabatelli D.
Tiri da 2: 27/42 – Tiri da 3: 3/16 – Tiri Liberi: 15/22 – Rimbalzi: 31 6+25 (Kunaiyi-Akpanah 9) – Assist: 15 (Trimboli 4) – Palle Recuperate: 10 (Quinonez Mina 3) – Palle Perse: 8 (Kunaiyi-Akpanah 3)
Arbitri: Masi A., Rodia P., Ferrara C.

Umana Reyer Venezia – Allianz Geas Sesto San Giovanni 71 – 58 (13-20, 40-28, 63-38, 71-58)
UMANA REYER VENEZIA: Logoh, Berkani* 2 (1/4, 0/3), Gorini 5 (1/3 da 3), Villa M.* 10 (1/4, 2/4), Nicolodi 3 (1/1 da 3), Pan 7 (2/3, 1/2), Meldere NE, Held 3 (1/2 da 3), Cubaj 1 (0/2 da 2), Fassina* 6 (2/4, 0/1), Shepard* 16 (6/12 da 2), Kuier* 18 (5/5, 2/5)
Allenatore: Mazzon A.
Tiri da 2: 17/34 – Tiri da 3: 8/21 – Tiri Liberi: 13/21 – Rimbalzi: 36 6+30 (Shepard 9) – Assist: 19 (Villa 6) – Palle Recuperate: 7 (Villa 2) – Palle Perse: 10 (Shepard 4)
ALLIANZ GEAS SESTO SAN GIOVANNI: Dotto C.* 2 (1/5, 0/1), Moore* 16 (7/12 da 2), Conti 7 (2/5, 1/2), Begic 2 (1/2 da 2), Arturi NE, Bestagno, Tava NE, Trucco* 6 (0/2, 2/3), Panzera* 13 (2/4, 3/6), Gwathmey* 12 (4/8, 1/2)
Allenatore: Zanotti C.
Tiri da 2: 17/40 – Tiri da 3: 7/15 – Tiri Liberi: 3/6 – Rimbalzi: 29 3+26 (Moore 9) – Assist: 19 (Trucco 7) – Palle Recuperate: 9 (Panzera 3) – Palle Perse: 13 (Moore 3) – Cinque Falli: Begic
Arbitri: Nuara S., De Biase S., Yang Yao D.

Alama San Martino di Lupari – Passalacqua Ragusa 44 – 57 (23-18, 31-32, 40-44, 44-57)
ALAMA SAN MARTINO DI LUPARI: D’Alie* 4 (1/9, 0/5), Guarise 10 (4/5, 0/2), Tau NE, Conte* 9 (2/11, 1/5), Turcinovic NE, Soule* 6 (2/8, 0/2), Russo* 7 (2/6, 1/7), Arado* 4 (2/4 da 2), Diakhoumpa NE, Vente 4 (2/5 da 2), Kostowicz NE
Allenatore: Piazza G.
Tiri da 2: 15/48 – Tiri da 3: 2/21 – Tiri Liberi: 8/11 – Rimbalzi: 38 10+28 (Soule 7) – Assist: 10 (D’alie 4) – Palle Recuperate: 8 (Conte 3) – Palle Perse: 7 (Soule 4)
PASSALACQUA RAGUSA: Thomas* 7 (2/6, 1/3), Mallo NE, Spreafico* 19 (2/4, 4/8), Milazzo 6 (2/3, 0/3), Jakubcova 9 (3/6, 1/3), Pastrello 5 (0/1, 1/2), Juskaite*, Miccoli* 2 (1/5, 0/2), Chidom* 9 (4/9 da 2), Nikolic NE
Allenatore: Lardo L.
Tiri da 2: 14/35 – Tiri da 3: 7/22 – Tiri Liberi: 8/10 – Rimbalzi: 50 8+42 (Chidom 12) – Assist: 14 (Milazzo 4) – Palle Recuperate: 3 (Milazzo 2) – Palle Perse: 19 (Thomas 5)
Arbitri: Maschio D., Pecorella P., Mottola C.

CLASSIFICA MARCATRICI:
Moore T. (Allianz Geas Sesto San Giovanni) 327 (17,2)
Chidom O. (Passalacqua Ragusa) 326 (16,3)
Johnson C. (O.ME.P.S. Battipaglia) 326 (15,5)
Garrick M. (RMB Brixia Basket) 321 (16)
Raca I. (Dinamo Banco di Sardegna Sassari) 297 (16,5)
Gwathmey J. (Allianz Geas Sesto San Giovanni) 285 (14,2)
Dixon L. (E-Work Faenza) 269 (12,8)
Zanardi C. (RMB Brixia Basket) 268 (13,4)
Tagliamento M. (E-Work Faenza) 265 (13,9)
Dedic N. (La Molisana Magnolia Campobasso) 258 (12,9)
Ferrari Calabro P. (O.ME.P.S. Battipaglia) 252 (12,6)
Hollingshed M. (Dinamo Banco di Sardegna Sassari) 246 (12,9)
Dongue L. (Oxygen Roma Basket) 243 (14,3)
Kalu E. (Oxygen Roma Basket) 236 (14,8)
Juskaite L. (Passalacqua Ragusa) 235 (11,8)
Kostowicz S. (Alama San Martino di Lupari) 234 (15,6)
Louka V. (RMB Brixia Basket) 234 (11,7)
Tulonen H. (Repower Sanga Milano) 233 (11,1)
Turcinovic L. (Alama San Martino di Lupari) 231 (13,6)
Carangelo D. (Dinamo Banco di Sardegna Sassari) 230 (12,1)

Fonte: legabasketfemminile.it