Vittorie per le bianconere e per le scledensi negli anticipi che hanno aperto la dodicesima giornata della Techfind Serie A1.

Successo interno per la Virtus Segafredo Bologna che ha regolato 71-67 l’Allianz Geas Sesto San Giovanni nella gara del pomeriggio. Avvio equilibrato tra le due squadre nei primi 3′ di gioco: Trucco (17 punti e 9 rimbalzi) e Panzera (12 punti) rispondono prontamente a Rupert e Zandalasini (11 punti e 9 assist) tenendo in pareggio il risultato; successivamente, l’asse formato da André (13 punti e 17 rimbalzi) e Pasa dà il via ad un pesante parziale di 17-2 in favore delle bianconere, a cui prendono parte anche le americane Cox (11 punti e 6 rimbalzi) e Peters (10 punti). Le ospiti provano a reagire con i canestri di Trucco e Gwathmey (17 punti e 11 rimbalzi), ma Orsili prima e Barberis poco dopo rispediscono al mittente il tentativo di rimonta; nel finale il canestro ancora della numero 12 della Geas vale il 27-16 di fine primo quarto. La compagine lombarda rialza la testa grazie a Panzera, la quale è brava a trasformare le distrazioni delle padrone di casa in un parziale di 0-8 che riporta la sua squadra sul -2, tuttavia Zandalasini – con un tiro da dietro l’arco – rimette a due i possessi di distanza tra le squadre. In seguito ad un altro botta e risposta tra le rivali, Sesto San Giovanni riesce a mettere la freccia del sorpasso con la firma di Trucco; Rupert a cronometro fermo riporta avanti Bologna e Conti (15 punti e 5 rimbalzi) – sempre dalla linea della carità – manda i due team all’intervallo sul 38-38. Nella ripresa il canovaccio non cambia: la Virtus Segafredo cerca di riprendere in mano la partita con Orsili e Cox, ma le già citate Trucco e Conti riportano il risultato in piena parità; nonostante la numero 11 felsinea sia un fattore per il +5 di metà terzo quarto, le ospiti non si danno per vinte e tornano a contatto con i liberi ottenuti da Gwathmey. Il jumper di Zandalasini restituisce il +3 alle bolognesi, Dotto riporta la Geas a -1, Peters chiude sul 55-53 la mezz’ora. L’ultimo quarto sembra poter premiare fin da subito le padrone di casa complice il ritorno del duo Pasa-André, ma il terzetto composto da Trucco, Gwathmey e Conti non ha intenzione di alzare bandiera bianca e griffano in quest’ordine i punti del -1 con poco più di 4′ sul cronometro. Le giocate di Cox e la tripla di Pasa servono a Bologna per sferrare il colpo decisivo alla partita, così nonostante Gwathmey segni la bomba del -2 a 15” dal termine, è Zandalasini a sigillare sul 71-67 il punteggio grazie a due tiri dalla lunetta.

Facile successo del Famila Wuber Schio che travolge 50-98 la O.ME.P.S. Battipaglia nel secondo anticipo del sabato. Primo quarto di pregevole fattura per entrambe le squadre che animano i tifosi sugli spalti con una lotta perpetua su entrambi i lati del campo: Reisingerova (9 punti e 8 rimbalzi) veste i panni della solista e risponde alle scorribande della coppia Johnson-Seka; successivamente Chagas (11 punti e 8 rimbalzi) e Parks (11 punti) regalano il primo vantaggio alle ospiti, ma le campane tengono stretta la presa siglando un parziale di 7-1 interrotto dai liberi di Verona che valgono il 20-22 dopo dieci minuti. Il botta e risposta dura ancora un paio di minuti con Sivka (14 punti) precisa dalla lunetta e Seka (11 punti) pronta a stracciare la retina dalla media distanza. Schio decide di mettere le marce più alte e scappare via: infatti, prima con il duo Chagas-Sivka poi con l’asse formato da Penna (13 punti, 6 rimbalzi e 4 recuperi) e Crippa (12 punti), si rende protagonista di un parziale terrificante di 0-17 per spegnere i sogni delle padrone di casa; Ferrari-Calabro arresta l’emorragia con un tiro in sospensione, ma la furia scledense non è terminata e l’assolo di Parks manda le squadre alla pausa lunga sul 27-49. La ripresa segue lo stesso copione del secondo quarto e sebbene sia Johnson lotti con Sottana per tenere Battipaglia a galla, le ‘orange’ si mettono nelle mani di Bestagno (12 punti e 7 rimbalzi) per registrare il massimo vantaggio della loro partita sul +30 a pochi minuti dalla mezz’ora. Il canestro di Johnson (14 punti e 10 rimbalzi) è anche l’ultimo segnato dalle padrone di casa per i successivi 3′, poiché il Famila Wuber piazza un altro 0-15 di parziale con Sottana, Bestagno, Penna e Sivka che chiude definitivamente i giochi. Il quarto periodo è pura formalità per le ospiti, ma nonostante viaggino a velocità di crociera, hanno ancora tutte le energie per griffare l’ennesimo allungo – 0-11 con tutto il quintetto a referto. Battipaglia mantiene alto l’orgoglio e segna con Lombardi e Mini senza curarsi dell’ampio distacco; Chagas e Penna proseguono nella loro serata ad alti livelli siglando il +50 per Schio, infine Chiovato mette la parola fine con il canestro del 50-98 di fine partita.

A1 Femminile
Anticipi 12^ Giornata di Andata
RISULTATI:

16/12/2023
Virtus Segafredo Bologna – Allianz Geas Sesto San Giovanni 71 – 67
O.ME.P.S. Battipaglia – Famila Wuber Schio 50 – 98

17/12/2023
Repower Sanga Milano – Passalacqua Ragusa
Alama San Martino di Lupari – La Molisana Magnolia Campobasso
RMB Brixia Basket – Oxygen Roma Basket
E-Work Faenza – Dinamo Banco di Sardegna Sassari

Riposa: Umana Reyer Venezia

Virtus Segafredo Bologna – Allianz Geas Sesto San Giovanni 71 – 67 (27-16, 38-38, 55-53, 71-67)
VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Del Pero, Pasa* 9 (2/2, 1/3), Peters 10 (3/7, 1/3), Cox 11 (4/7, 1/1), Rupert* 7 (0/3, 1/2), Barberis 2 (1/1, 0/1), Andre’* 13 (5/10 da 2), Zandalasini* 11 (3/6, 1/5), Orsili 8 (1/2, 2/4), Consolini*
Allenatore: Vincent P.
Tiri da 2: 19/39 – Tiri da 3: 7/22 – Tiri Liberi: 12/16 – Rimbalzi: 39 9+30 (Andre’ 17) – Assist: 19 (Zandalasini 9) – Palle Recuperate: 1 (Peters 1) – Palle Perse: 6 (Zandalasini 2)
ALLIANZ GEAS SESTO SAN GIOVANNI: Dotto 4 (1/4, 0/2), Moore NE, Conti* 15 (1/2, 4/9), Arturi, Bestagno* 2 (0/1, 0/2), Tava, Trucco* 17 (6/9, 1/4), Panzera* 12 (3/5, 2/7), Gwathmey* 17 (5/14, 1/2), Minora NE
Allenatore: Zanotti C.
Tiri da 2: 16/35 – Tiri da 3: 8/27 – Tiri Liberi: 11/12 – Rimbalzi: 36 8+28 (Gwathmey 11) – Assist: 10 (Conti 3) – Palle Recuperate: 1 (Panzera 1) – Palle Perse: 5 (Gwathmey 2)
Arbitri: Dionisi A., Pellicani N., Servillo F.

O.ME.P.S. Battipaglia – Famila Wuber Schio 50 – 98 (20-22, 27-49, 35-78, 50-98)
O.ME.P.S. BATTIPAGLIA: Pragliola, Franova 2 (1/1 da 2), Lombardi 3 (1/3 da 3), Seka* 11 (5/8, 0/1), Potolicchio* 2 (1/4, 0/7), Mini 5 (1/1 da 2), Chiapperino*, Catarozzo, Chiovato F. 6 (3/6 da 2), Johnson* 14 (6/16, 0/2), Milani 3 (0/2, 1/1), Ferrari Calabro* 4 (2/6, 0/5)
Allenatore: Caboni G.
Tiri da 2: 19/46 – Tiri da 3: 2/20 – Tiri Liberi: 6/10 – Rimbalzi: 38 13+25 (Johnson 10) – Assist: 4 (Potolicchio 1) – Palle Recuperate: 4 (Pragliola 1) – Palle Perse: 20 (Ferrari Calabro 6) – Cinque Falli: Seka
FAMILA WUBER SCHIO: Bestagno 12 (3/6, 1/1), Sottana 7 (2/4, 1/1), Sivka 14 (3/5, 2/3), Verona C.* 7 (1/3, 1/3), Mutterle 2 (1/5 da 2), Crippa* 12 (3/6, 1/2), Chagas 9 (2/5, 1/5), Parks* 14 (2/4, 2/4), Penna* 15 (6/7, 0/2), Reisingerova* 6 (3/5 da 2)
Allenatore: Dikaioulakos G.
Tiri da 2: 26/50 – Tiri da 3: 9/21 – Tiri Liberi: 19/20 – Rimbalzi: 46 12+34 (Chagas 8) – Assist: 9 (Sottana 2) – Palle Recuperate: 14 (Verona C. 4) – Palle Perse: 11 (Reisingerova 3)
Arbitri: Puccini P., Di Martino V., Tommasi E.

Fonte: legabasketfemminile.it