La Reyer Venezia è la prima finalista delle Final Four di Coppa Italia di LBF, sconfitta in semifinale il Geas Sesto San Giovanni sul punteggio di 56-52. Una gara a due volti quella della squadra di Mazzon, che prima domina volando sul +18 (24-6) ad inizio secondo quarto e poi rischia di essere beffata nel finale vedendosi rimontare, con il Geas che ha anche avuto il tiro per portare la sfida all’overtime. Nel finale a deciderla sono stati poi un parziale di 6-0 firmato Villa-Shepard, che ha permesso di allontanare definitivamente la paura. Ora bisognerà resettare, dato che in finale servirà tutt’altra prova per provare a portare il trofeo a casa, che nella scorsa annata era sfuggito solamente in finale. Una sfida in cui la compagine lagunare è sembrata troppo fragile soprattutto nelle metà campo difensiva, con troppi blackout e salendo di colpi nuovamente solamente nel finale di partita, riuscendo così a trovare un trionfo prezioso. Per Venezia arriva la doppia-doppia da 12 punti e 15 rimbalzi di Shepard e 10 punti di Matilde Villa. Dall’altra parte per il Geas rimane il rammarico per essere arrivati ad un passo dall’impresa, ma non esser riusciti a portare l’affondo finale. La squadra di Cinzia Zanotti, infatti dopo il pessimo inizio di gara, era riuscita anche a chiudere la terza frazione sul +5 (40-45), non riuscendo poi ad avere la giusta lucidità nel finale. Rimane l’ottima reazione ed il carattere mostrato oggi da Sesto San Giovanni, che ancora una volta ha dimostrato di saper lottare contro ogni avversario e di poter stupire in qualsiasi momento. Una compagine che oggi ha pagato una differenza di stazza sotto le plance e tante difficoltà in fase offensiva. Per il Geas arrivano 14 punti di Gwathmey e 13 punti di Moore.

 

LA CRONACA 

Nel primo quarto a partire meglio sono le difese, con gli attacchi che faticano a trovare soluzioni e così dopo tre minuti Venezia è avanti 4-2. La Reyer alza l’intensità difensiva e vola sul +11 (15-4) a tre minuti dal termine del periodo. L’andamento della sfida non cambia e la squadra di Mazzon chiude la prima frazione in vantaggio 20-4. Nel secondo quarto la Reyer continua a dominare la sfida e dopo tre minuti è sul +18 (24-6). Arriva la reazione del Geas, che riesce a ridurre il gap e si porta sul -12 (28-16) a tre minuti dall’intervallo. Sesto San Giovanni continua ad avvicinarsi ed arriva all’intervallo sul -5 (30-25). Nel terzo quarto a partire meglio è ancora il Geas, che piazza un parziale di 11-3 e si porta in vantaggio 33-36 dopo tre minuti. La sfida prosegue sui binari dell’equilibrio con la Reyer che riesce a sorpassare e si porta avanti 41-40 a tre minuti dal termine del periodo. Arriva la reazione di Sesto San Giovanni che chiude la terza frazione sul +5 (40-45). Nel quarto periodo parte meglio Venezia, che riesce a ricucire il gap e così le squadre sono in parità sul 47-47 a sette minuti dalla sirena finale. L’equilibrio continua a regnare nella sfida, ma la Geas riesce a sorpassare e si porta avanti 50-52 a tre minuti dal termine. La Reyer firma un parziale di 6-0 e trionfa 56-52.

QUI le statistiche del match

 

Nell’immagine Matilde Villa, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti