Nella notte NBA i Magic di Banchero vincono in rimonta contro i Clippers. I Kings travolgono i Washington Wizards. Continua la serie positiva di Chicago che, grazie ai 24 di Derozan, batte gli Heat. 62 punti per la coppia Embiid-Maxey nel successo dei 76ers su Indiana. A Denver non basta la tripla doppia sfiorata da Jokic e perde contro i Knicks. Ecco quanto accaduto nelle sfide.  

 

L.A. CLIPPERS-ORLANDO MAGIC 108-113

Vittoria in rimonta per i Magic che sbancano alla Crypto Arena grazie ad un ultimo quarto da 39 punti segnati. Orlando chiude la partita con cinque giocatori in doppia cifra, a guidarli sono i 28 punti di Markelle Fultz e i 27 di Wendell Carter JR. Paolo Banchero non brilla nella serata ma si ritaglia spazio come giocatore di rotazione, 12 punti, 6 rimbalzi e 6 assist per lui. Non bastano invece ai Clippers, privi di Kawhi Leonard, i 30 punti di Paul George e la doppia doppia di Ivica Zubac da 16 segnati e 16 rimbalzi. La franchigia di Los Angeles nonostante la sconfitta mantiene il quinto posto nella Western Conference.

 

NEW YORK KNICKS-DENVER NUGGETS 116-110

Anche al Madison Square Garden la partita tra Knicks e Nuggets si decide negli ultimi dodici minuti. Il punteggio dopo tre quarti recita infatti 91 a 91. È Jalen Brunson, tornato a giocare dopo cinque partite d’assenza, il trascinatore di New York. L’ex Mavericks segna 24 punti e 5 assist a cui si aggiungono i 21 di RJ Barrett e i 20 di Randle. Risultano invece inutili per Denver i 25 messi a referto da Jamal Murray e la tripla doppia sfiorata da Nikola Jokic, 24 punti, 10 rimbalzi e 8 assist. Per gli uomini di coach Malone è la quinta sconfitta nelle ultime sei partite.

 

UTAH JAZZ-BOSTON CELTICS 118-117

Vittoria sulla sirena per i Jazz che, grazie ad una stoppata di Walker Kessler su Grant Williams, vincono alla Vivint Arena. Lauri Markkanen è ancora una volta il leader della franchigia di Salt Lake city e chiude la partita con 28 punti e 10 rimbalzi, si aggiungono poi Horton-Tucker e Agbaji con 19 e 16 punti. Anche Simone Fontecchio riesce a dare il suo apporto in poco più di quindici minuti in campo. L’ex Berlino e Baskonia segna 8 punti tirando 2/4 da tre e 2/2 ai liberi. Boston si arrende ai Jazz con un Jason Tatum sottotono, autore di soli 15 punti, e un Jaylen Brown da 25 punti. Con il successo sui Celtics, Utah torna in piena corsa per i play-inn.

 

MEMPHIS GRIZZLIES-GOLDEN STATE WARRIORS 133-119

Si allunga ulteriormente la sfilza di insuccessi fuori casa per Golden State. 

La partita ha visto Memphis portarsi in vantaggio ad inizio partita e non mollare più la presa per tutti e 48 i minuti. Protagonisti assoluti del match sono Jaren Jackson, 31 punti e 7 rimbalzi, e Desmond Bane, 26 punti e 4 rimbalzi, per i Grizzlies mentre Poole e Kuminga, 21 e 24 punti, prendono le redini dei Warriors in una serata non all’altezza da parte di Curry e Thompson, 16 e 14 punti. Nonostante la sconfitta gli uomini di Steve Kerr rimangono comunque settimi a Ovest con la qualificazione playoff ad un passo.

 

LE ALTRE GARE:

 

TORONTO RAPTORS-MINNESOTA TIMBERWOLVES 122-107

CHICAGO BULLS-MIAMI HEAT 113-99

WASHINGTON WIZARDS-SACRAMENTO KINGS 118-132

INDIANA PACERS-PHILADELPHIA 76ERS 121-141

 

Alessandro di Bari