Le parole dei due coach, quello di Napoli Igor Milicic e quello di Trento Paolo Galbiati, dopo il loro scontro nel ventottesimo turno di LBA:

 

IGOR MILICIC:

“Mai come stasera dobbiamo congratularci coi nostri avversari, bravi a punirci da tre su nostre palle perse. Siamo stati molto solidi per tre quarti, abbiamo creato ben 22 assist in trenta minuti, Trento è tornata su e gli vanno fatti i complimenti. Tutti i quarti in una partita sono importanti, Nel quarto quarto abbiamo distribuito male la palla e loro sono saliti di livello. Hano giocato forse con meno pressione rispetto a noi per le assenze. Forray ed Ellis hanno giocato una partita molto buona e tutta Trento ha giocato molto bene come testimonia il 52%da tre. Noi ora dobbiamo lavorare per finire al meglio la nostra stagione. Ci sono state altre partite dove potevamo essere arrabbiati con la nostra difesa,ma stasera i nostri avversari hanno giocato spesso al limite dei 24 secondi, i tanti possessi sono tipici dei nostri avversari. I miei hanno dato molto in pressione sulla palla e lavoreremo per migliorare. Ci sono tante ragioni che possono spiegare il nostro calo post Coppa Italia; gli infortuni che abbiamo subito hanno pesato nelle nostre settimane di preparazione alle partite. Ovviamente dobbiamo fare meglio per permettere di centrare un altro obiettivo”.

 

PAOLO GALBIATI:

«E’ stata una bella partita da allenare, anche grazie al pubblico di Napoli che ha creato un ambiente caldo e che ha sostenuto la sua squadra per tutta la partita: faccio i complimenti alla mia squadra, era una partita difficilissima; abbiamo fatto un extra sforzo, specialmente in difesa nel secondo tempo quando abbiamo rallentato Ennis. In attacco ci siamo passati la palla, abbiamo generato 28 assist, tirato con ottime percentuali da tre… Siamo stati davvero davvero bravi. È l’ennesima vittoria del gruppo, l’unione e lo spirito di sacrificio di questa squadra è il nostro vero motore».