Schio si laurea campione delle Final Four di Coppa Italia di LBF, sconfitta la Reyer Venezia in finale sul punteggio di 81-68. Schio così conquista la sua quindicesima Coppa Italia, la sua quarta consecutiva e continuando a monopolizzare i trofei in ambito nazionale, come accaduto anche nelle scorse stagioni. Come un anno fa ancora una volta è la squadra lagunare, che nulla ha potuto contro lo strapotere di una squadra che è la candidata principale per la conquista dello scudetto. Un successo importante che dunque certifica come sia ancora Schio la squadra da battere e che le altre squadre dovranno ancora fare passi in avanti per tentare di sconfiggerla. La compagine di Dikaioulakos comanda le operazioni sin dalla palla a due, controlla il ritorno della Reyer nel secondo, arrivato fino al -6 (64-70) a sette minuti dal termine del match e nel finale affonda definitivamente il colpo archiviando definitivamente la pratica. Una vittoria arrivata grazie ad una fase difensiva sublime, che ha tenuto ad appena 9 punti la squadra di Mazzon nel quarto decisivo periodo e solamente 30 in tutto il secondo tempo. Per Schio arrivano 25 punti di Parks e 16 di Guirantes. Dall’altra parte cade ancora la Reyer Venezia, come era accaduto anche un anno fa, dopo un ottimo primo quarto infatti la compagine lagunare cala leggermente in difesa e Schio ne approfitta per creare un gap decisivo, che poi gli ha permesso di gestire comodamente il match. Dunque ci sarà da lavorare soprattutto dal punto di vista difensivo, che ha avuto troppi alti e bassi durante la gara, compromettendo così anche una buona prova nella metà campo offensiva. Per Venezia arrivano 13 punti di Cubaj e 12 di Shepard.

 

LA CRONACA 

Nel primo quarto partono meglio gli attacchi, con le difese che faticano a contenere le offensive avversarie e così dopo tre minuti Venezia è avanti 7-6. La gara prosegue sui binari dell’equilibrio, ma Schio riesce a sorpassare ed è avanti 11-14 a tre minuti dal termine del periodo. Arriva una reazione di Venezia, che torna avanti e chiude la prima frazione in vantaggio 20-17. Nel secondo quarto l’andamento della sfida non cambia e dopo tre minuti la Reyer è avanti 29-26. L’equilibrio continua a regnare nella sfida ed a tre minuti dall’intervallo le squadre sono in parità sul 36-36. Schio alza l’intensità difensiva e vola all’intervallo sul +8 (38-46). Nel terzo quarto Schio prova a scappare, ma Venezia resiste e così la Reyer è sul -11 (45-56) dopo tre minuti. L’andamento della sfida non cambia e così Schio è in vantaggio 54-65 a tre minuti dal termine del periodo. La Reyer riesce a ridurre leggermente il gap e chiude la terza frazione sul -9 (59-68). Nel quarto periodo parte meglio Venezia, che accorcia le distanze e si porta sul -6 (64-70) a sette minuti dalla sirena finale. Arriva un’altra reazione di Schio che piazza un parziale di 8-2 e vola sul +12 (66-78) a tre minuti dal termine. Schio controlla gli ultimi minuti e vince 68-81.

QUI le statistiche del match

 

Nell’immagine Arella Guirantes, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti