Si scrive la storia a Torino. 18 anni dopo la Coppa Italia del 2006, Napoli torna a rialzare il trofeo tricolore. La Gevi lo ha fatto contro ogni possibile pronostico, contro una corazzata come l’Olimpia Milano e contro nomi altisonanti di esperienza europea. Un sogno quello partenopeo che parte da lontano e si corona oggi con una partita pazzesca della formazione di coach Milicic. Scegliere un MVP tra tutti i grandi protagonisti è complicatissimo, ma Jacob Pullen, che si è inventato una tripla senza senso con 13 secondi sul cronometro di gioco, e soprattutto dopo una tripla spezza gambe di Shavon Shields, è forse quello che più di tutti lo merita. Lo 0 di Napoli ha chiuso con 14 punti e 2 assist.

Vien da se però che non si possono non nominare Tyler Ennis che ha fatto il bis, regalando ai suoi tifosi regala una prova a tutto tondo, in cui ha preso per mano l’intera squadra e l’ha portata alla vittoria. Il canadese ha chiuso la sua partita con 21 punti, 7 rimbalzi e 7 assist.

In foto (Ciamillo Castoria)

Alessandro di Bari