Al termine del terzo quarto di finale della Final Eight 2024 tra Virtus Bologna e Reggio Emilia, in sala stampa, hanno parlato i due allenatori. 

Queste le parole di Luca Banchi: 

Congratulazioni agli avversari che sono stati capaci di una partita decisamente migliore della nostra, mostrando una maggiore coesione, combattività e umiltà. Ritengo opportuno assumermi le responsabilità di una prestazione del genere in una gara di tale importanza sotto il profilo tecnico, tattico ed emotivo come approccio ad una manifestazione di questo tipo. Avevamo il dovere di mostrarci con un volto diverso e penso sia mio dovere assumermi le responsabilità per una prestazione del genere di fronte a proprietà, dirigenti e tutti i tifosi Virtus che hanno sempre mostrato di darci tutto il loro sostegno. Noi questa sera non li abbiamo ripagati con una prestazione degna di una squadra che viene qua e gioca con la determinazione e l’umiltà che servivano per interpretare al meglio questa gara.

 

Queste le parole di Dimitris Priftis: 

Una grande vittoria per noi, ho grande rispetto per la Virtus Bologna, perchè è una delle squadre più solide e che occupa una posizione di rilievo anche in Eurolega. Questo chiaramente dà ulteriore valore alla nostra vittoria. È importante per noi riprenderci dai momenti critici: abbiamo giocato partite fuori casa dove abbiamo subito dodici, tredici punti e concesso dei break; la cosa più difficile in quei momenti è non disunirci, non perdere il filo e questo dipende solo da noi e dalla nostra capacità di rimanere dentro la partita. Sono veramente orgoglioso del contributo che ci hanno dato i ragazzi in uscita dalla panchina, ci hanno dato una grande mano e posso dire che hanno fatto proprio la differenza. Questa è una competizione che riserva sorprese, non pensavamo di poter capitare dalla parte giusta del risultato, ma siamo contenti. Adesso la cosa più importante sarà saper gestire le emozioni, perché non è facile giocare tre partite in quattro giorni quando non sei abituato.