Ventiduesimo turno di ABA Liga andato in archivio nello scorso fine settimana, continua ad essere un campionato appassionante da seguire perchè ogni volta può succedere qualcosa di diverso, lo Zadar batte l’Igokea e rimane nella zona alta della classifica, battuta d’arresto per il Cedevita, sconfitta in casa dal Buducnost. Non sbagliano Partizan e Stella Rossa, le due squadre di Belgrado sono ancora distanziate da tre vittorie e sole quattro partite dalla fine. Buducnost al secondo posto mentre l’Igokea con sole 2 vittorie nelle ultime 10 partite scende a metà classifica e ora rischia anche di andare fuori dalla zona playoff. In fase salvezza rimangono appaiate Mornar e Krka con Borac e Cibona salve mentre all’FMP basterà una vittoria, ultime quattro gare che saranno una corsa tra Krka e Mornar per l’ultimo posto salvezza, calendario per entrambe molto simile, sfida più difficile quella con il Cedevita.

SALGONO

NEL BIG MATCH DEL WEEKEND LA SPUNTA IL BUDUCNOST CHE FA IL COLPACCIO IN CASA DEL CEDEVITA, VINCE 80-72 E RIMANE SECONDO IN CLASSIFICA
Ultimi 4 minuti del match giocati alla perfezione dagli ospiti che sul 68-66 in vantaggio creano un parziale di 8-0 e chiudono la pratica. Risultato che permette al Buducnost di rimanere secondo in classifica tra Stella Rossa e Partizan, il Cedevita invece si allontana un pò dalle prime tre ma rimane in una buona posizione di classifica.

STELLA ROSSA E PARTIZAN NON SBAGLIANO, DOMINIO DEI BIANCOROSSI CON IL KRKA, 110-57, MENTRE I BIANCONERI RISCHIANO MA PORTANO A CASA IL RISULTATO, 84-77 CON IL BORAC
Il parziale di 31-11 solo nel primo quarto indirizza il match in favore della Stella Rossa che poi domina e distrugge i suoi avversari in lungo e in largo, vittoria con un distacco di 53 punti che le permettono di rimanere prima in classifica a debita distanza dal Buducnost primo inseguitore. Il Partizan non domina come i biancorossi ma porta a casa il risultato, controlla quasi interamente il match poi a 3 minuti dalla fine va sotto 73-69, ma i bianconeri non mollano e con 13 punti consecutivi vincono la gara rimanendo vicini al Buducnost in attesa della sfida del 30 marzo.

SCENDONO

IGOKEA, COSA TI E’ SUCCESSO!
un calo inspiegabile, iniziato nella sconfitta in casa con il Cibona il 16 dicembre e ancora non terminato, ultima vittoria che risale al 27 gennaio. Sembrava essere, insieme al Buducnost, la maggiore indiziata per dar fastidio alle due grandi, Partizan e Stella Rossa, e invece niente. Sconfitta dallo Zadar 74-59 mollando completamente a 6 minuti dalla fine, quando il risultato era ancora recuperabile. Una situazione che, drammaticamente, rischia di portarsi via anche il posto ai playoff, qualche mese fa quasi sicuro e oggi invece in serio pericolo, solo una vittoria di distacco dallo Split nono, partite sulla carta semplici e che l’Igokea dovrà assolutamente vincere per rimanere nelle prime 8.

MVP DI BM

L’MVP di questa 22esima giornata è Mateo Dreznjack dello Studentski Center che, nella partita vinta contro l’FMP 94-85, in 29 minuti di gioco ha segnato 26 punti con un 9/14 dal campo, 5 rimbalzi, 6 assist e 2 palle rubate, prestazione eccezionale per il giocatore croato classe 1999, molto interessante guardando sia al futuro ma anche al presente della nazione.

UNDER 22 DI BM

L’Under 22 di questa giornata di ABA LIGA è Andrija Jelavic, il croato classe 2004 del Mega Basket, piena di giovani talenti, è stato il migliore dei suoi nella vittoria contro il Cibona, 37 minuti in campo con 12 punti, 4/7 dal campo, ma soprattutto 14 rimbalzi, 3 assist, 4 palle rubate e ben 4 stoppate, talento molto interessante anche per la sua altezza, 210 cm e la sua età.

IL QUINTETTO DI BM

DREZNJACK (STUDENTSKI CENTER): 26 punti, 5 rimbalzi, 6 assist
BOZIC (ZADAR): 19 punti, 10 rimbalzi, 5 assist
SHORTER (SPLIT): 20 punti, 8 rimbalzi, 3 assist
JELAVIC (MEGA BASKET): 12 punti, 14 rimbalzi, 3 assist
KAMENJAS (BUDUCNOST): 16 punti, 7 rimbalzi, 2 assist

QUI i RISULTATI e il CALENDARIO di ABA LIGA
CLASSIFICA ABA LIGA

Foto presa da B92 su Google