Undicesimo turno di BBL con risultati ed avvenimenti importanti. Il Bayern Monaco nello scontro diretto stende Ulm 95-80 grazie ad un ultimo quarto da 29-17 che non ammette repliche, l’Alba Berlino invece ha bisogno di una grande rimonta nell’ultimo quarto per portare a casa 2 punti da Oldenburg grazie ai 24 di Thiemann. Resta sola ed in fuga Chemnitz, che fa un sol boccone di Heidelberg vincendo 93-69 un match mai in discussione e guidato dai 17 del solito Van Beck. Colpo esterno per Mitteldeutscher che passa a Ludwigsburg in volata per 78-81 con i 17 di Breunig, Rostock scavalla i 100 per abbattere Braunschweig: 101-78 il finale, con 23 di Alston. Tra gli altri colpi esterni di giornata da sottolineare il successo di Rasta Vechta 86-90 in casa di Gottingen con un ultimo quarto di grande rimonta. Successo netto ed agevole per Wurzburg su Bonn per 97-78 con i 21 di Livingston, importante affermazione anche per Bamberg che batte Crailsheim 97-87 toccando anche il +22: 18 dell’ex Pistoia Copeland. Colpo interno per Amburgo che con i 21 di Christmas stende 94-86 Tubingen.

CHI SALE

BAYERN DA CORSA E LUCIC TORNA IN CAMPO

Lo scontro era d’altissima classifica, ma il Bayern ha dimostrato di essere in condizione e di valere importanti posizioni. Le sue chance di credibilità passavano anche per questo big match contro i Campioni in carica: il successo 95-80 è frutto di un ultimo quarto da squadra di Eurolega e di tanta, tantissima qualità. Una vittoria importante che rilancia ambizioni e non solo: il Bayern fa sul serio. Tra i bavaresi poi è da evidenziare il rientro in campo di Lucic: il giocatore serbo finalmente è a disposizione di Laso e piazza subito 8 importanti punti. Bentornato!

CHEMNITZ FUGA SOLITARIA

Per la seconda che cade c’è una prima che continua a brillare. Chemnitz spazza via Heidelberg con un sonoro +24 e si conferma in vetta alla BBL, prendendo oggi 2 vittorie di margine sulle seconde. Una corsa devastante per la capolista, che ha vinto 93-69 l’ultimo turno cancellando ogni possibile dubbio sorto dopo l’eliminazione in Coppa.

CHI SCENDE

CRAILSHEIM… POCO MERLINS…

Servirebbe Mago Merlino per Crailsheim, oggi poco Merlins. Un posticipo comandato agilmente dal Bamberg, volato anche sul +22: per salvarsi serve davvero molto, molto di più.

GILLESPIE SALUTA, OLDENBURG IN EMERGENZA

Due situazioni diverse, ma non positive. Fred Gillespie saluta il Bayern e firma con la Stella Rossa. Il lungo lascia i bavaresi dopo una parentesi non esaltante, con Laso che di fatto lo ha accantonato. Oldenburg ha perso negli ultimi minuti in casa con l’Alba, ma la situazione di grave emergenza ha portato il club ad aggiungere Chaundee Brown jr.

MVP BM: Otis Livingston è il vero MVP del turno con i suoi 21 punti e 7 assist in 27′ di utilizzo. 7/8 dal campo e 27 di valutazione per il play di Wurzburg.

MIGLIOR U22: Juan Nunez (Ulm). Buona prova del play di Ulm, che mette su cifre da 14 punti, 4 rimbalzi e 5 assist per 17 di valutazione.

MIGLIOR QUINTETTO BM

Otis Livingston (Wurzburg): 21 punti, 7 assist
Zach Copeland (Bamberg): 18 punti, 9 assist
Derrick Alston Jr (Rostock): 23 punti, 5 rimbalzi
Johannes Thiemann (Alba): 24 punti, 3 rimbalzi, 3 assist
Kevin Yebo (Chemnitz): 17 punti, 12 rimbalzi

TOP 5 BM

Brandon Childress (Crailsheim): 27 punti
Tommy Kuhse (Rasta Vechta): 25 punti, 8 assist
Johannes Thiemann (Alba Berlino): 24 punti, 3 rimbalzi, 3 assist
Derrick Alston (Rostock): 23 punti, 5 rimbalzi
Otis Livingston (Wurzburg): 21 punti, 7 assist

QUI i risultati ed il prossimo turno
QUI la classifica

Foto logo BBL

Daniele Morbio