Turno pesante in BBL con uno scossone particolare: crolla in casa l’Alba Berlino, che subisce 108 punti da Mitteldeutscher, perdendo di oltre 30 punti e lasciando in vetta un duo. Al comando in BBL ci sono oggi i campioni di Germania di Ulm, che passano nel finale in casa di Wurzburg (83-88), insieme a Chemnitz che vince d’autorità in casa contro Rostock per 85-75. Si rialza il Bayern di Laso che parte forte e poi gestisce senza problemi contro Ludwigsburg, vincendo 92-84. Colpo esterno di Tubingen che passa dopo l’overtime in casa di Braunschweig vincendo 87-92, Amburgo batte nel finale il Bamberg per 94-90 e dà seguito al colpo di Lubiana in Eurocup. Colpaccio esterno del Rasta Vechta in casa di Oldenburg (67-85) guidato dal MVP di giornata Kuhse, Bonn spazza via 77-101 Gottingen in un match mai in discussione e Heidelberg espugna il campo dei disastrati Merlins di Crailsheim per 86-93 con un grande ultimo quarto.

CHI SALE

CHEMNITZ E ULM, DUO DI TESTA

Restano solo in due. Al comando in BBL dopo l’ottava giornata restano solo Chemnitz ed i campioni di Germania di Ulm, lasciati “soli” dal crollo dell’Alba Berlino: i primi sono al settimo successo consecutivo e confermano il grande stato di salute battendo con personalità Rostock tra le mura amiche, i secondi tengono il passo sbancando Wurzburg nel finale per 83-88, mostrando solidità e raggiungendo il terzo successo in fila.

PAPA… FRANCISCO: IL BAYERN RIPARTE

Riparte il Bayern di Laso, che batte Ludwigsburg per 92-84 e prova a rilanciarsi in classifica: a trascinare i bavaresi c’è Sylvain Francisco, che chiude con un ottimo 6/10 dal campo uscendo dalla panchina. Il francese chiude con 20 punti, 4 rimbalzi e 6 assist e guida i compagni al riscatto in una BBL complicata finora. Ora serve continuità, perché davanti corrono e nessuno aspetta i bavaresi, ancora indietro in classifica.

AMBURGO IN FIDUCIA

Grande fiducia ad Amburgo. La squadra che gioca in Eurocup nel girone della Reyer Venezia è al quarto successo consecutivo in campionato ed è appaiata al Bayern Monaco: i ragazzi di coach Barloschky battono il Bamberg con un ultimo quarto da 32-25 e con 6 giocatori in doppia cifra, tirando con il 60% da 2 ed il 41% dall’arco. In risalita dunque Amburgo dopo 3 ko nelle prime 4 uscite di campionato.

CHI SCENDE

ALBA DEI DISASTRI

Alba dei disastri. Si può definire così l’ottava giornata in Bundesliga della squadra di coach Israel Gonzalez, una vera e propria Caporetto interna per il team berlinese, che crolla 75-108 nel match contro Mitteldeutscher. A salvarsi è Matteo Spagnolo, uno dei pochi a giocare con personalità e qualità, realizzando 16 punti in 24′ con 7/9 dal campo.

MERLINS, SENZA MAGIA SI FA DURA

Altra caduta per Crailsheim, che cade in casa contro Heidelberg al termine di una partita combattuta e decisa in negativo per il fanalino di coda nell’ultimo quarto perso 20-28. Ad oggi servirebbe una magia alla squadra di coach Laakso per salvarsi, vista la drammatica situazione di classifica.

MVP BM

Prima volta da MVP in questa stagione per Tommy Kuhse, che chiude con 27 punti, 6 rimbalzi e 9 assist in 32′ di gioco. 31 di valutazione complessiva per la point-guard.

MIGLIOR QUINTETTO BM

Tommy Kuhse (Rasta Vechta): 27 punti, 6 rimbalzi, 9 assist
Jeffrey Carroll (Heidelberg): 28 punti e 3 assist
Chris Ebou Ndow (Mitteldeutscher): 23 punti e 4 recuperi
Devin Booker (Bayern): 15 punti e 6 rimbalzi
Karlis Silins (Gottingen): 23 punti, 2 rimbalzi, 3 assist

TOP 5 BM

Tommy Kuhse (Rasta Vechta): 27 punti, 6 rimbalzi, 9 assist
Jeffrey Carroll (Heidelberg): 28 punti e 3 assist
Jhivvan Jackson (Tubingen): 29 punti, 6 rimbalzi, 3 assist
Deandre Lansdowne (Chemnitz): 28 punti, 5 assist
Otis Livingston (Wurzburg): 27 punti, 6 assist

QUI i risultati
QUI il prossimo turno
QUI la classifica

Daniele Morbio

Foto Logo BBL