Intervistato da Pierpaolo Piliego su “La Gazzetta del Mezzogiorno”, Eric Washington ha commentato il successo della sua squadra contro la Vanoli: “Domenica contro Cremona, nonostante fosse la mia prima partita con la nuova squadra mi sono divertito molto. L’energia e il calore nel palazzetto sono state sorprendenti, difficilmente ho trovato così tanta passione e il pubblico del PalaPentassuglia mi ha già conquistato. La partita non è stata perfetta, soprattutto nei momenti clou dell’ultimo quarto durante il quale siamo calati consentendo ai nostri avversari di rientrare in partita, ma alla fine è bastata ed è prevalsa la nostra voglia di vincere. Abbiamo ancora margini di miglioramento e sono certo che cresceremo giorno dopo giorno conoscendoci meglio. Io e Drew (Smith ndc) siamo arrivati da poco tempo e sono convinto che l’intesa tra noi compagni può solo crescere”.

Washington ha avuto buoni feedback anche sul livello della squadra: “Penso che la squadra sia un gruppo di talento. Ora si tratta solo di lavorare in palestra, incastrare le nostre caratteristiche principali e fidarci del processo. Affrontando una partita alla volta, vogliamo continuare quanto fatto domenica sera. Siamo consapevoli che la strada è ancora lunga ma al tempo stesso sappiamo che oggi siamo una squadra temibile che vuol giocarsi al meglio le sue carte. Se i nostri tifosi riusciranno a vivere le nostre partite casalinghe in questo modo per il resto dell’anno, sarà dura per gli avversari riuscire a vincere al PalaPentassuglia. Il nostro compito è quello di vincere, partita dopo partita e centrare l’obiettivo voluto fortemente dalla società, allenatori e giocatori. Anche perché questo meraviglioso pubblico merita assolutamente la serie A”.