Siamo reduci da una bella settimana di double week di EuroLeague e allora, come di consueto, torniamo con la nostra rubrica esclusiva “EuroLeague Emoticon” con tutto il meglio ed il peggio degli ultimi turni.
Si sono giocati due round e quindi prima di cominciare ricapitoliamo – attraverso il link qua sotto – la situazione di classifica, ora che stiamo entrando nella volata finale della stagione regolare.  

QUI la classifica 

🙂 

MILANO, UN DUE SU DUE CHE CAMBIA TUTTO 

Fino ad appena una settimana fa sembrava spacciata. Invece ecco che arriva la sterzata, quella più attesa e sperata. Quella che ci si attendeva durante tutto l’anno. Invece è arrivata a poche giornata dalla fine della regular season. L’Olimpia fa un meraviglioso due su due nella double week europea e lo fa contro due compagini di altissima classifica. Prima ha espugnato con ampio margine il campo del Monaco, poi in casa si è imposta di misura (ma sempre più o meno in controllo) contro il Fenerbahce. Monaco e Fener erano due delle squadre più in forma ed in salute del momento. Due passi falsi potevano essere messi in conto, invece gli uomini di Messina hanno avuto un grande moto d’orgoglio e hanno strappato due vittorie pesantissime. Ora Milano ci crede! 

ZALGIRIS, CUORE LITUANO CHE NON MUORE MAI 

Lo Zalgiris non molla mai, in casa è uno spettacolo e non ha nessuna intenzione di regalare delusione ai propri tifosi. Alla Zalgirio Arena la squadra di Trinchieri è pressoché perfetta e vince due gare settimanali che non erano affatto scontate. Prima i lituani vincono con la Virtus Bologna, poi contro il Baskonia. Due partite contro squadre che stanno lottando in alta zona della classifica. Senza un perno come Roland Smits, i lituani hanno espresso una pallacanestro di assoluta qualità. Il traguardo playin rimane complicato e sarebbe una vera e propria impresa, ma da questa squadra ci aspettiamo di tutto e la cura Trinchieri si è proprio fatta sentire. 

EFES, PER NON LASCIARE NULLA DI INTENTATO 

L’Efes è un grande club, ha vinto due Euroleague negli ultimi tre anni ma da un anno e mezzo vive sulle montagne russe. Dopo l’esclusione dai playoff della passata stagione, si è deciso di rivoluzionare tutto. I frutti però stanno arrivando solo ora, quasi a fine stagione regolare dopo un esonero di un coach e diversi cambiamenti nel roster.
Però ora i turchi ci sono e si sono iscritti ufficialmente alla lotta per partecipare ai playin. Queste due vittorie settimanali con Olympiacos e Alba Berlino dimostrano ancora di più quanto questa squadra non voglia lasciare nulla di intentato.
Attenzione dunque all’Efes, una vera mina vagante. 

🙁 

BARCELLONA RISUCCHIATA DAL GRUPPO 

I playoff non glieli toglierà nessuno, ma il Barcellona probabilmente ci arriverà con tanti dubbi e pochissime certezze. In questa double week i catalani hanno fatto un brutto zero su due. Due sconfitte in trasferta contro due big team come Fenerbahce e Panathinaikos, ma questo dimostra quanto la squadra di Grimau possa essere vulnerabile, soprattutto lontano dalla propria confort zone. 

VIRTUS, PRIMO MOMENTO DI CALO 

Lo abbiamo detto tante volte, la Virtus Bologna – soprattutto nel girone d’andata – è stata senza dubbio la squadra rivelazione della EuroLeague. Però la Segafredo – complice anche qualche infortunio – sta attraversando un girone di ritorno più complicato dove sono arrivate solamente quattro vittorie. Nell’ultima settimana sono arrivate due sconfitte contro squadre del tutto alla partita. Se ci poteva stare uno stop contro lo Zalgiris a Kaunas, meno “giustificabile” il ko a Belgrado contro una Stella Rossa senza ambizioni e con un ambiente in protesta. 

BAYERN, UNO 0/2 CHE RISCHIA DI COMPLICARE TUTTO 

Il Bayern Monaco era ed è nel lotto di squadre che lotteranno per entrare nei playin. Il percorso dei bavaresi di coach Pablo Laso però è ampiamente compromesso dalle due brutte sconfitte di questa settimana. In particolare la prima, quella alla Fonteta contro Valencia in quello che era a tutti gli effetti uno scontro diretto. L’altro ko è arrivato in casa contro un Maccabi lanciato con ancora la portata la qualificazione diretta ai playoff. 

IL PAGELLONE DI BM

MILANO 9.5
ZALGIRIS 9
EFES, PANATHINIAKOS 8.5
MACCABI 8
REAL MADRID 7.5
FENERBAHCE 7
OLYMPIACOS, VALENCIA, STELLA ROSSA 6.5
MONACO, PARTIZAN 6
BARCELLONA 5.5
VIRTUS BOLOGNA, ALBA BERLINO, ASVEL, BASKONIA, BAYERN MONACO 5

MVP 

Vogliamo essere patriottici e nominare Nikola Mirotic. L’ala dell’Olimpia Milano ha dato sfoggio di tutto il suo talento e la sua importanza all’interno del roster meneghino. Mirotic contro il Monaco ne ha segnati 21, mentre contro il Fenerbahce 13. 

IL QUINTETTO IDEALE 

KOSTAS SLOUKAS (Panathianikos)
WADE BALDWIN (Maccabi)
MARIO HEZONJA (Real Madrid)
NIKOLA MITORIC (Milano)
KEVARRIUS HAYES (Zalgiris) 

Eugenio Petrillo 

Nell’immagine Nikola Mirotic, foto Ciamillo-Castoria