Bologna, 06 luglio –

 

Indossate dai giocatori di Virtus Segafredo durante il riscaldamento delle semifinali playoff scudetto con Tortona, le T-Shirt per l’Emilia-Romagna sono presto diventate un simbolo di speranza e di supporto al territorio romagnolo. Sulle tribune della Segafredo Arena tantissimi tifosi virtussini le hanno indossate per tutta la durata delle semifinali e finali playoff in segno di appartenenza e di vicinanza.

41.860€ il ricavato devoluto in beneficienza, oltre 1.400 T-shirt vendute alla Segafredo Arena in occasione delle partite di play-off Scudetto, primo lotto di 300 t-shirt esaurito in meno di 2 ore in occasione di Gara-1 con Tortona, centinaia di t-shirt vendute anche sul sito www.macron.com e da diversi retailers di Bologna. Sono alcuni numeri che testimoniano il supporto e la partecipazione di tutti i tifosi virtussini a sostegno delle migliaia di persone colpite dai danni dell’alluvione del maggio scorso.

Un’iniziativa che ha visto protagonisti anche sul territorio colpito i giocatori e le giocatrici di Virtus Segafredo Bologna. Daniel Hackett, Francesca Pasa e Alessandra Orsili si sono recati, infatti, a Faenza, nel Parco Mita, in un venerdì pomeriggio di fine maggio, per regalare qualche ora di felicità ai ragazzi e le ragazze della città fortemente colpita dalla catastrofe alluvionale. Un tentativo per distogliere dal dramma dell’alluvione vissuto nella settimana precedente, e reso ancora vivo dalle montagne di oggetti e dal fango presenti in ogni angolo delle strade cittadine.

“Ringrazio i nostri meravigliosi tifosi – dichiara il CEO di Virtus Segafredo Bologna Luca Baraldi – che hanno dimostrato in maniera concreta il proprio sostegno e la vicinanza alla popolazione colpita. Grazie alla sinergia vincente con Macron S.p.A. e con la Regione dell’Emilia-Romagna, abbiamo dimostrato che uniti possiamo fare davvero la differenza e offrire un aiuto tangibile a chi ne ha bisogno” conclude il CEO virtussino.

È stato naturale essere al fianco della Virtus Segafredo in questa iniziativa e siamo fieri di esserne stati parte attiva – ha dichiarato Gianluca Pavanello, CEO di Macron – Le T-shirt per l’Emilia-Romagna hanno rappresentato un preciso significato e veicolato un messaggio di vicinanza e di speranza. Una maglia può avere questo grande potere e la risposta dei tifosi virtussini e non solo lo ha dimostrato ancora una volta. Lo sport e i suoi valori positivi, quando scendono in campo, sono gli strumenti perfetti per sostenere chi ha bisogno – chiude PavanelloIl territorio che ci rappresenta è stato ferito, ma si sta rialzando, anche se a fatica, e siamo orgogliosi di aver contribuito con il nostro lavoro a dare un contributo concreto a chi è stato colpito dai danni dell’alluvione”.

“Siamo grati alla Virtus e a Macron per la loro bella iniziativa, insieme allo slancio encomiabile di tifosi e appassionati: il risultato è una nuova vittoria, pur in una situazione drammatica come l’alluvione che ha colpito così duramente tanti nostri concittadini e comunità- ha affermato il presidente della Regione, Stefano Bonaccini -. Il mondo dello sport è stato ed è fra quelli più attivi nel sostegno concreto alle popolazioni alluvionate, anche attraverso la campagna di raccolta fondi regionale: a tutte le sue componenti – società, atleti e atlete, tifosi, federazioni, imprese, associazioni, volontari – va davvero il nostro grazie”.