Continua l’appuntamento con la rubrica di Basket Magazine in cui saranno presentate le 16 squadre che parteciperanno al prossimo campionato di LBA, è il turno della Pallacanestro Reggiana, che con la conferma di Caja e dopo le buone impressioni della preseason punterà ad ottenere un posto nei playoff durante questa annata di Serie A.

 

Tutto pronto per l’inizio di stagione 2021/22 della Unahotels Pallacanestro Reggiana, che sembra determinata a vivere appieno una nuova avventura. Con la solita mentalità che la contraddistingue da anni, ma con una faccia decisamente diversa. Durante gli ultimi mesi, infatti, la conformazione dei biancorossi è mutata sensibilmente rispetto alla passata stagione, e del roster dell’anno scorso sono rimasti solo cinque giocatori.

ANALISI

Lo zoccolo duro della Unahotels: Leonardo Candi, Filippo Baldi Rossi, Justin Johnson (l’unico americano che non ha cambiato maglia), Federico Bonacini e “Momo” Diouf (questi ultimi che, con ogni probabilità, saranno il futuro della Pallacanestro Reggiana). Per quanto riguarda gli altri giocatori a disposizione di Coach Attilio Caja, confermato dopo aver sostituito Antimo Martino lo scorso maggio, invece, tante novità (e qualche ritorno a sorpresa): Stephen Thompson, guardia statunitense arrivata dalla Stella Azzurra Roma; Bryant Crawford, play-guardia statunitense che ha disputato le ultime due stagioni in Lituania; Mikael Hopkins, centro statunitense proveniente dal campionato sloveno, dove con il Cedevita Olimpia ha vinto uno scudetto e una Supercoppa; Arturs Strautins, ala lettone poco utilizzata dalla Openjobmetis Varese nel corso della passata stagione; Osvaldas Olisevicius, lungo lituano reduce da un’ottima annata in Bundesliga.

 

IL COLPO DEL MERCATO

Il colpo del mercato è il grande ritorno di Andrea Cinciarini. L’ex Olimpia Milano e nazionale italiana conosce infatti molto bene l’aria che si respira al PalaBigi (che, finalmente, nel corso della prossima stagione potrà di nuovo essere affollato di tifosi biancorossi), visto che aveva già giocato a Reggio Emilia per ben tre anni (dal 2012 al 2015), conquistando l’Eurochallenge (dove era stato anche eletto MVP) e trascinando la squadra per tre stagioni consecutive ai playoff LBA. Sfortunatamente il “Cincia” si è infortunato al muscolo quadricipite della gamba sinistra durante l’ottimo esordio di Supercoppa della Unahotels (vittoriosa contro la Fortitudo Bologna) e dovrà stare a riposo almeno fino all’inizio del campionato, ma il playmaker riminese sarà sicuramente uno dei fulcri del roster di quest’anno.

 

 

 

 

PUNTI FORZA

Un organico che, nelle partite di precampionato e Supercoppa finora affrontate, ha dimostrato grande solidità difensiva e molta aggressività a rimbalzo (grazie al nuovo arrivato Hopkins e a un Diouf in crescita), un buon attacco (rinforzato dall’arrivo di Olisevicius, e che può contare da un lato sulla vivacità di Thompson e Crawford, e dall’altro sull’esperienza e sull’intelligenza di Cinciarini e Candi

 

PUNTI DEBOLI

Il punto debole che la squadra ha mostrato fino ad ora sono le troppe palle perse (che potrebbero dipendere dal fatto che la squadra è stata quasi completamente rinnovata, e che quindi deve trovare ancora la chimica giusta).

 

QUINTETTO PROBABILE

Cinciarini-Thompson-Olisevicius-Johnson-Hopkins

Un quintetto solido e I presupposti per una stagione diversa, dunque, al momento ci sono tutti, e se anche il PalaBigi tornerà a infuocarsi e incitare i propri beniamini, la scalata verso la fase finale del campionato sarà sicuramente più di una semplice possibilità per i biancorossi.

 

 

OBIETTIVO

Reggio Emilia in questa stagione è decisa a qualificarsi per i playoff LBA, un traguardo decisamente più ragguardevole della stentata salvezza raggiunta la scorsa stagione grazie al “salvatore” Caja (arrivato nel bel mezzo di una bufera, dopo una catastrofica striscia di undici sconfitte consecutive che ha portato all’esonero di Antimo Martino).

 

ARRIVI

Andrea Cinciarini (play, Olimpia Milano)

Stephen Mark Thompson (guardia, Stella Azzurra)

Bryant Crawford (guardia, Juventus Utena)

Osvaldas Olisevicius (ala piccola, Bayreuth)

Artus Strautins (ala piccola, Udine)

Mikael Hopkins (centro, Cedevita Olimpija Lubiana)

 

PARTENZE

Frank Elegar (Gevi Napoli)

Brandon Taylor (BCM Gravelines-Dunquerke)

Josh Bostic (Happy Casa Brindisi)

Tomas Kyzlink

Petteri Koponen (Helsinki Seagulls)

Dominique Sutton (Aquila Basket Trento)

 

 

ROSTER

Stephen Thompson

Arturs Strautins

Bryant Crawford

Ibrahima Cham

Justin Johnson

Osvaldas Olisevicius

Federico Bonacini

Mouhamet Rassoul Diouf

Mikael Levon Hopkins

Leonardo Candi

Filippo Baldi Rossi

Andrea Cinciarini

 

 

 

 

 

Pierpaolo Polimeno