LaMonte Ulmer irreale per il colpaccio degli orleannais – Foto: lnb.fr

di Yuri Pietro Tacconi

Continua la Jeep Elite, la divisione di massima categoria del campionato francese. Settimana scorsa vi avevamo parlato delle modifiche decise dalla Federazione: partite scaglionate tra settimana e weekend, in attesa del “Boxing Day”: il 26 dicembre saranno 3 le partite in onda. Potete trovare tutte le info QUI.

Colpaccio per l’Orleans: il Pau-Lacq Orthez si riconferma grande minaccia fino all’ultimo ma crolla per 85-75, anche grazie a una performance assolutamente irreale di LaMonte Ulmer, MVP di settimana. Il prodotto di Rhode Island – ex tra l’altro di Dijon, Bourg e Champagne – è stato inarrestabile, soprattutto nel terzo quarto: 20 punti in 10 minuti. L’ala ha chiuso con 31 punti (11/17 dal campo, 7/10 da 3), 5 rimbalzi, 1 assist, 3 recuperi e 2 palle perse. Per far sì che il suo sforzo non fosse nullo è servito anche l’aiuto di un ottimo Darius Johnson-Odom, vecchia conoscenza del campionato italiano: 4 anni tra Cantù, Sassari, Cremona e Reggio, l’anno scorso. Per lui 18 punti, 5 rimbalzi e 4 assist. Pau ormai in palla senza Shannon Evans, che ha firmato in Turchia per il Bahcesehir.

Il match del tardo pomeriggio ha visto David Holston, MVP nel 2019, e il Jeanne D’Arc Dijon infrangersi in mille pezzi contro un Cholet fuori di sé in casa. Due grandi nomi a impedire ai dijonnais la sesta vittoria: Gerry Blakes ha segnato 24 punti (9/11 dal campo, 4/6 da 3), aiutato dalla grande regia di Michael Stockton. Vi suona familiare? Sì, è proprio il figlio di John Stockton, uno dei play più forti della storia dell’NBA. Per lui 14 punti e 9 assist di grandissimo spessore: passare la palla è nel sangue. Holston (14 punti) e Alexandre Chassang (24, con 10/13) ci hanno provato fino all’ultimo, recuperando fino al 69-63; ma il Cholet ha tenuto duro, abbattendo i bianconeri per 83-73.

La seconda vittoria arriva anche per il Chalon/Saone, in trasferta in Champagne per affrontare il Chalons-Reims. La formazione di casa rimane a secco per la sua settima sconfitta stagionale, anche a causa di un atroce secondo quarto: 7-20. Il trio Archie-Velicka-Leslie (43 punti in tre) ha lottato per rientrare in partita, ma Sean Armand (18 punti, 6/8 da 3) li ha quietati per un punteggio finale di 78-80.

Lunedì è andato in scena un ASVEL spietato, visibilmente rigenerato anche grazie alla vittoria recente contro il Barcellona in Eurolega. Le vittime sono stati gli ospiti all’Astroballe di Villeurbanne, vale a dire gli avversari di Le Portel, fermati dal lockdown dopo tre vittorie consecutive a fine ottobre. Il punteggio è quasi spaventoso: 101-66 e dominazione assoluta per la squadra di patron Tony Parker. All’intervallo sembrava una normalissima partita: 49-38. Ma già l’11-2 per iniziare il terzo quarto, evidenziato da una potente schiacciata di Kevarrius Hayes, lasciava intendere ciò che sarebbe successo. Tante triple, contributi anche dalla panchina (ottimo Strazel, con 10 punti e 3/3 dal campo in soli 13 minuti) e un fantastico Amine Noua. 20 punti, 4 rimbalzi, 1 assist e 19 di valutazione. ASVEL che trova così la sua quarta vittoria e si piazza stabilmente al quinto posto in classifica.

CLASSIFICA:

  1. JL Bourg (4v 0p)
  2. Metropolitans 92 (6v 1p)
  3. Monaco (5v 1p)
  4. Dijon (5v 2p)
  5. ASVEL Lyon-Villeurbanne (4v 2p)
  6. Nanterre 92 (3v 2p)
  7. Orleans (3v 3p)
  8. Limoges (3v 3p)
  9. Le Portel (3v 3p)
  10. Le Mans (2v 2p)
  11. Pau-Lacq-Orthez (3v 4p)
  12. Strasburgo (3v 4p)
  13. Cholet (2v 4p)
  14. Chalon/Saone (2v 4p)
  15. Roanne (1v 3p)
  16. Gravelines-Dunkerque (1v 4p)
  17. Chalons-Reims (1v 6p)
  18. Boulazac (0v 3p)

PROSSIMO TURNO:

15/12, ore 20:00, ROANNE @ CHALON/SAONE
19/12, ore 17:00, BOULAZAC @ METROPOLITANS 92
19/12, ore 17:00, CHALONS-REIMS @ GRAVELINES-DUNKERQUE
19/12, ore 18:00, PAU-LACQ-ORTHEZ @ STRASBOURG
19/12, ore 18:00, ORLEANS @ LE PORTEL
19/12, ore 18:30, JL BOURG @LIMOGES
19/12, ore 20:00, CHOLET @ NANTERRE 92
20/12, ore 17:00, DIJON @ ROANNE