La Dinamo Sassari ottiene una vittoria importante in trasferta al PalaVerde sul punteggio di 64-71 contro Treviso e dando seguito al successo ottenuto la scorsa giornata. La squadra di Demis Cavina riesce ad indirizzare la gara a suo favore ad inizio terzo quarto, quando il suo team esce meglio dall’intervallo riuscendo a piazzare un parziale di 11-0, che gli permette poi di rimanere in controllo della sfida. Nella gara decisivo l’impatto dell’ ex David Logan, che con le sue triple e la sua esperienza è stata una mina vagante e non è un caso che sia stata proprio una sua tripla a chiudere la contesa, ottima anche la prova di Jason Burnell, che con un libero nel finale è stato decisivo per la vittoria sarda. A mancare invece è stato un giocatore chiave degli ospiti come Eimantas Bendzius, che in 25 minuti d’impiego è riuscito a registrare solo 2 punti. Per Stefano Gentile 4 punti in 27 minuti alla sua centesima partita in maglia Dinamo. Con questo successo il team sardo si riscatta subito dopo il brutto ko subito in BCL contro Tenerife. Treviso invece subisce il secondo ko consecutivo, dopo quello contro Napoli ed a cui è sembrata la lucidità nel finale per riuscire a conquistare la gara. Nella partita in luce per il team trevigiano Dewayne Russell, che con i suoi 13 punti ha tenuto a galla il team di Menetti ed il duo Sokolowski-Akele, il primo con le triple mentre il secondo con le difese. Negative invece le prove di Henry Sims, che non è mai riuscito ad entrare in partita ed è stato tenuto in panchina per larghi tratti del secondo tempo, producendo solo 4 punti e quella di Dimsa che ha registrato 3 punti in 25 minuti. A fare la differenza nella sfida la percentuale da tre punti 9/20 (45%) per i sardi contro il 10/28 (36%) per Treviso.

LA CRONACA

Nel primo quarto parte forte Sassari, che con una grande aggressività difensiva e guidata in attacco da Clemmons si porta avanti 3-7 dopo tre minuti. La squadra di Menetti torna a contatto grazie a Russell e così a tre minuti dal termine del periodo è sul -1 (10-11). La gara prosegue sui  binari dell’equilibrio e così la prima frazione termina 12-13 per gli ospiti. Nel secondo quarto avviene un altro break del team sardo, che guidato dall’ex Logan scappa sul 15-22 dopo tre minuti. Treviso guidato da Akele torna nuovamente a contatto e ad a tre minuti dall’intervallo è sul -3 (30-33). Il team di Menetti guidata da Russell riesce a sorpassare ed arriva all’intervallo in vantaggio 38-35. Nel terzo periodo parte forte Sassari, che con una grande difesa e guidata in attacco da Burnell piazza un parziale di 11-0 e vola sul 38-46 dopo tre minuti. La gara prosegue sui binari dell’equilibrio e cosi Sassari conclude il quarto in vantaggio 48-53. Nel quarto periodo parte forte Treviso, che con una grande difesa e guidata da Akele riesce a sorpassare ed a portarsi avanti 56-55 a sette minuti dal termine. Sassari rimane in controllo della sfida e guidata da Logan rimane avanti 58-62 a tre minuti dal termine. Sassari cotrolla gli ultimi minuti di gara e vince 64-71.

QUI le statistiche del match

 

 

Nell’immagine David Logan, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti