Nel weekend che coincide con l’inizio della Settimana Santa è terminato il ventiduesimo turno del campionato di Serie A1 di basket femminile, che come da previsione non ha lasciato grandi scossoni in classifica. In questa turnazione, che vedeva come squadra riposante la Virtus Segafredo Bologna, sia Venezia che Schio hanno ottenuto il bottino pieno. Venezia si è imposta sul parquet casalingo, unica tra l’altro a riuscirci in questa giornata, battendo agevolmente Sesto San Giovanni per 71-58 dopo essere stata in vantaggio persino di 28 lunghezze. Schio fa altrettanto e si impone in quel del Palaleonessa sconfiggendo Brixia col punteggio di 68-87, allungando in maniera netta ed inequivocabile nel secondo tempo dopo una prima frazione sostanzialmente equilibrata. Con questa vittoria le pluricampionesse italiane raggiungono proprio Bologna al secondo posto in classifica (32 punti) avendo però la possibilità di staccarla definitivamente dovendo recuperare ancora un incontro. Dietro vittoria importante di Campobasso sul campo di Faenza per 72-78 in un incontro molto tirato e deciso nei minuti finali, che permette alla Molisana di agguantare in classifica Sesto a quota 28. Ragusa prosegue il suo percorso in solitaria al sesto posto battendo a domicilio San Martino di Lupari che dopo una straordinaria prima metà di stagione ora è in crisi di risultati (2 vittorie su 7 incontri dopo la Coppa Italia). Il risultato con cui le siciliane si sono imposte è il più basso di giornata (44-57) e permette alla Dinamo Sassari, vincente 72-83 sul parquet di Battipaglia, di portarsi ad una sola lunghezza dal settimo posto occupato dalla formazione padovana. In coda Roma batte Milano 60-71 agganciando Brixia al nono posto e continuando l’incessante lotta con la formazione lombarda per evitare l’agognato play-out retrocessione che disputeranno ormai per certo Faenza, la stessa Milano e Battipaglia.

Chi sale:

Campobasso. La serie di tre vittorie consecutive ha scacciato definitivamente la crisi avuta dopo la Coppa Italia. Per la rivelazione del campionato, in combutta con Sesto San Giovanni, è un buon viatico in attesa dell’inizio dei play-off scudetto.

Chi scende:

San Martino. Cinque sconfitte nelle ultime sette apparizioni sono il segnale che la luce si è letteralmente affievolita dopo una gran prima parte di stagione. Lo stop di tre settimane coinciso con gli impegni della nazionale e l’assegnazione del primo titolo 2024 ha di fatto sancito l’inizio della crisi per la squadra padovana.

L’MVP di BM:

Il premio di questa settimana lo consegnamo virtualmente ad Urbaniak Dornstauder Quinn Asia della Sanga Milano che con la sua doppia-doppia formata da 28 punti 10 rimbalzi e 1 assist è di gran lunga la miglior prestazione di giornata nonostante la sconfitta nella sfida contro Roma

L’UNDER 22 di BM:

Ancora una volta con buona pace di tutti ci prendiamo l’onere di assegnare il premio a Carlotta Zanardi. La prestazione fornita dalla giocatrice della Brixia contro Schio (16 punti 5 rimbalzi e 5 assist) spicca nuovamente su tutte le altre under.

Il Quintetto di BM:

Carangelo (Sassari)  19 punti, 4 rimbalzi e 4 assist

Jonhson (Battipaglia) 21  punti, 15 rimbalzi, 1 assist

Joens (Sassari) 20 punti, 11 rimbalzi e 1 assist

Dornstauder (Milano) 28 punti, 10 rimbalzi e 1 assist

Juhasz (Schio) 22 punti, 9 rimbalzi e 2 assist

I Top 5 per Statistiche:

Dongue (Roma)  16 punti, 13 rimbalzi e 2 assist

Jonhson (Battipaglia) 21  punti, 15 rimbalzi, 1 assist

Joens (Sassari) 20 punti, 11 rimbalzi e 1 assist

Dornstauder (Milano) 28 punti, 10 rimbalzi e 1 assist

Juhasz (Schio) 22 punti, 9 rimbalzi e 2 assist

Qui le statistiche, i risultati e la classifica aggiornata

in foto Debora Carangelo (Ciamillo-Castoria)

Riccardo Chiorzi