Damion Lee, guardia dei Golden State Warriors, rimarrà fuori a tempo indeterminato. Il giocatore, cognato di Steph Curry, è risultato positivo al COVID-19 il 21 aprile e attualmente presenta ancora qualche sintomo.

Un caso alquanto particolare, visto che Lee si era vaccinato poco tempo prima.

“Mi sono vaccinato verso la fine di marzo”, ha dichiarato Lee. “Ma sicuramente il mio è un caso raro… Per il momento, comunque, non so quando potrò tornare ad allenarmi o giocare.”

Il n.1 dei Warriors aveva ricevuto il vaccino Johnson&Johnson il 22 marzo. La sua ultima partita risale al 19 aprile, ovvero due giorni prima essere risultato positivo al virus.