La voce circolata ieri e riportata dalla Prealpina, parlava di un imminente fine del rapporto tra Varese e il lungo statunitense, ex NBA, Willie Cauley-Stein. Voci prontamente smentite, tramite la stessa Prealpina, dalla società varesina.

nella giornata di ieri era circolata questa notizia di una possibile risoluzione consensuale tra le parti in causa. Notizia che, ovviamente, è subito diventata virale mettendo parecchia agitazione nei tifosi di Varese, che non sarebbero stati felici di perdere il giocatore più rappresentativo, a livello mediatico, in squadra.

Secondo quanto riporta lo stesso quotidiano, tuttavia, dopo la sconfitta con Tortona c’è stato un incontro tra società e gli agenti del giocatore per chiedere agli stessi che il giocatore fosse molto più aggressivo in campo. Di fatti, nelle prime tre gare di campionato, il 30 enne ha messo a referto 11 punti, 8.3 rimbalzi, 1.7 assist e 1.3 recuperi di media.

Messaggio che il giocatore pare aver recepito forte e chiaro, visto che nel successo di ieri sera in FIBA Europe Cup, a Cirpo contro il Keravnos, ha messo a referto 15 punti e 9 rimbalzi.

Stagione della formazione lombarda che, ricordiamo, è iniziata con la mancata qualificazione alla Basketball Champions League, dove Cauley-Stein ha collezionato 10 punti e 10.5 rimbalzi di media, steccando però la gara decisiva per l’accesso ai gironi contro i francesi di Cholet, dove ha chiuso con appena 7 punti a referto nei 31 minuti di gioco.