C0me riporta Spicchi d’Arancia, Alessandria (unica tra le 64 squadre a essere 0-6, Monfalcone e Monopoli sono a 0-5) valuta l’inserimento di Giancarlo Galipò  per puntellare un organico molto debole che finora accusa uno passivo medio di 19,5 punti a gara. Galipò è free agent dopo la chiusura dell’avventura in
maglia Scandone Avellino (4g, 3.5ppg, 2.0rpg, 3.2apg). Ozzano, a segno a Livorno nonostante un organico ridotto al lumicino tra infortuni e positivi al Covid-19,
valuta l’inserimento della guardia under Marco Montanari (Puccio Lapenna), prodotto del vivaio Fortitudo Bologna che nella scorsa stagione era a Teramo (21g, 8.0ppg, 3.4rpg, 3.6apg) Cambio sulla panchina del Green Palermo dove il vice allenatore Massimo Salvo lascia l’incarico a Daniele Piccolo, classe 1988, che in passato aveva guidato Junior Knights Legnano ovvero la società satellite di quella in cui ha a lungo operato l’head coach dei siciliano Alberto Mazzetti. Vicenza è alle prese con l’infortunio ad Alfonso Zampogna (5g, 7.4ppg, 1.8rpg, 1.2apg) che nel match dell’Epifania contro Cividale si è fatto male a un pollice. Attesi per la giornata di martedì i risultati degli accertamenti, ma si teme anche un mese di stop in caso di frattura o scollamento del legamento. Separazione tra Teramo e Simone Gatti (2g, 3.0ppg, 4.0rpg, 2.5apg) che hanno risolto il contratto in essere per la stagione incorso. La 38enne ala lombarda è ora free agent. Cassino inserisce un settimo senior per allungare le rotazioni dopo la partenza stagionale con due vittorie in sei incontri. Il volto nuovo a disposizione di Luca Vettese è l’ala grande Kevin Cusenza, che nella scorsa stagione era uomo di allenamento in A della Virtus Roma con cui è andato a referto 21 volte senza giocare neanche un minuto. Probabile che a fargli spazio sia il centro serbo di formazione italiana Milan Manojlovic (3g, 1.3ppg, 1.0rpg). Avellino ha risolto il contratto con Giancarlo Galipò e ha ingaggiato al suo posto Fabrizio Trapani: il 22enne regista aveva firmato in estate a Sant’Antimo, ma poi aveva chiesto di essere liberato per impegni professionali nella speranza di accasarsi in C. Ora lo stop legato alla pandemia lo ha reso disponibile a finire la stagione con l’impegno full time richiesto dalla categoria.