Vittoria netta e senza storia quella della Germani Basket Brescia in gara 2 dei quarti di finale playoff. In un palazzetto tornato caldo fin dalla palla a due, la formazione di coach Alessandro Magro rimane concentrata per tutti e 40 i minuti  travolgendo Pistoia per 97-75. Partita senza storia quella giocata al Palaleonessa con i padroni di casa in controllo della sfida fin dall’inizio e guidati da Amedeo Della Valle e CJ Massinburg decisamente in palla. Il capitano della leonessa mette a referto 23 punti con un lodevole 6/11 da oltre l’arco. Per Massinburg gli stessi punti del compagno, con 4 rimbalzi catturati e 2 assist. Per Della Valle anche 4 assist per i compagni che gli valgono l’Mvp della partita. Per quanto riguarda Pistoia poco da dire. Prova con tutte le energie a disposizione a restare aggrappata alla partita, ma la forza e la qualità superiore della Germani alla lunga hanno la meglio. Per i biancorossi bene Varnado e Wheatle nel primo tempo, mentre nella ripresa sono Willis (16 punti, 5 rimbalzi e 3 assist) e Moore (19 punti, 2 rimbalzi e 2 assist con 6 palle perse) gli ultimi ad alzare bandiera bianca. Ora la serie si sposta in quel di Pistoia dove venerdì sera andrà in scena gara 3 con Brescia, avanti 2-0, che avrà il primo match point.

Cronaca:

Proprio come in gara 1 la Leonessa parte subito in quarta e in men che non si dica si porta sul 7-0 lasciando le briciole agli ospiti. Pistoia prova a scuotersi con una tripla di Varnado, ma la Germani è ben presente sul parquet e continua la sua marcia indisturbata (14-4). Tre liberi di Willis e una bomba da distanza ragguardevole di Moore tengono in vita i toscani, che però non riescono ad arginare le avanzate dei padroni di casa. Akele, Christon e Della Valle puniscono tutti con la medesima moneta, il tiro da tre e Brescia vola sul 23-12. Negli ultimi tre minuti del quarto Brescia mantiene agevolmente gli 11 punti di vantaggio chiudendo lo stesso per 30-19. I primi istanti del secondo periodo ricalcano grosso modo la fine del primo con Cj Massinburg che realizza punti in scioltezza. In 6 minuti la sua produzione offensiva è di 12 punti col 100% al tiro. Pistoia dal canto suo soffre ma non si arena del tutto cercando con le unghie e coi denti di rimanere in partita nonostante la doppia cifra di svantaggio (37-27). Nella seconda metà del quarto si segna poco, ma quel poco e in favore della Germani che aumenta il distacco portandolo a 15 lunghezze (44-29) a due minuti dalla sirena. Dopo il time out chiamato da Brienza i canestri di Cournooh, Del Chiaro e Hawkins chiudono il primo tempo sul 46-34 Brescia. Al rientro dagli spogliatoi, dopo un iniziale momento di confusione generale, la formazione di casa prova a dare la spallata decisiva portandosi sul +20 (58-38)  grazie ai punti messi a segno da Della Valle (2 triple), Christon e Bilan. Pistoia è alle corde e dopo un momentaneo sussulto di Ogbeide, si arrende ad altre due conclusioni da oltre l’arco del capitano biancoblù visibilmente ispirato (64-40). Il proseguo del quarto vede ormai una Germani in assoluto controllo dell’incontro che senza difficoltà oggettive arriva all’ultima pausa lunga avanti 71-51. Gli ultimi 10 minuti iniziano con una sfuriata di Payton Willis che con tre canestri consecutivi prende per mano i compagni riportandoli sul -15 (74-59). Peccato per Pistoia che questo sforzo risulti vano perché gli uomini di Alessandro Magro questa volta non si addormentano. Grazie a Massinburg, Burnell e alle triple di Gabriel Brescia scappa definitivamente volando sul +29 (90-61) chiudendo definitivamente il discorso. L’ultima parte è pura accademia con le due squadre che arrivano alla sirena finale sul 97-75. Brescia è dove voleva essere e venerdì avrà la prima occasione di chiudere il discorso qualificazione.

Qui le statistiche dell’incontro

In foto Amedeo Della Valle (Ciamillo-Castoria)

Riccardo Chiorzi