Il nuovo lungo dell’Umana REYER Venezia ha rilasciato queste dichiarazioni ai microfoni, entusiasta per la nuova sfida che lo attende:
“Dal primo momento in cui mi è stata offerta la possibilità di giocare per la Reyer mi sono sentito onorato. Quello orogranata è un programma di alto livello e sono grato a tutta l’organizzazione per questa opportunità. Amo l’Europa e amo giocare qui, sono entusiasta, inoltre l’Italia è un Paese che mia moglie adora.

Ho giocato tanto in Europa tra Grecia, Turchia e Spagna dove ho vinto con Tenerife la Champions League. Sono una persona competitiva e ambiziosa, nella mia carriera l’unica cosa che ha sempre contato è il desiderio di vittoria. Del roster attuale conosco Simms e Brooks, sarò a disposizione del coaching staff e darò sempre il massimo per la squadra.
Inoltre ho grande stima di coach Neven, ci siamo affrontati in Spagna e avevo già parlato con lui in passato. Gli porto grande rispetto, è un grande allenatore molto bravo a gestire i gruppi squadra e grande conoscitore della pallacanestro.

Il destino mi ha riservato una grande sorpresa perché quest’estate con mia moglie siamo venuti in vacanza in Italia sul Lago di Como. Io volevo a tutti i costi visitare Venezia, ma non abbiamo avuto tempo, ed ora eccomi qua!
Sicuramente la caratura e l’ambizione del club sono stati predominanti nella mia scelta di firmare per la Reyer, ma anche la possibilità di vivere Venezia è stata importante.
Ci vediamo prestissimo!”.

Parole che sicuramente i tifosi veneti apprezzeranno, Kyle è molto felice di questa nuova avventura e di questo passo non ci metterà molto a entrare nei cuori dei tifosi.