6-3 per Rimini, al PalaFlaminio i romagnoli ospitano Trieste. Sono appena passati 4 minuti di partita, c’è una palla vagante: il lungo riminese, Justin Johnson, si butta a terra per recuperarla, stessa cosa fa quello triestino, Justin Reyes. L’americano di RBR subisce un colpo alla testa e rimane a terra esanime. Un’immagine spaventosa, bruttissima con arbitri, giocatori, dirigenti e allenatori a chiamare a gran voce soccorsi. Johnson viene caricato sulla barella e portato di corsa all’ospedale di Rimini. La partita è ripresa dopo oltre 20 minuti di stop e a vincere è stata la formazione giuliana.
Sono ore di apprensione, ma per fortuna nella serata di ieri arriva il comunicato rincuorante di Rinascita Basket Rimini: 

L’atleta Justin Johnson è stato dimesso durante le scorse ore dall’Ospedale Infermi di Rimini, dopo l’infortunio registrato al 4’ nel match di domenica tra Rivierabanca e Pallacanestro Trieste. Justin ha avuto un trauma cranico commotivo con ferita lacero contusa al sopracciglio sinistro, suturata in pronto soccorso. Ha eseguito Tac al cranio e al rachide cervicale (che sono risultati nella norma). Resterà a riposo per le prossime 48 ore, dopodiché verrà nuovamente valutato dallo staff medico.

Forza Justin  

 Anche la Pallacanestro Trieste, domenica, subito dopo la gara, ha emesso un comunicato di vicinanza: 

Pallacanestro Trieste augura un pronto recupero a Justin Johnson, che ha subìto un brutto colpo alla testa nella partita di questa sera a seguito di un contatto di gioco. Tutta la squadra augura al giocatore e all’intera formazione di Rimini di poterlo riavere al più presto in campo. Un abbraccio da Trieste!