Una nuova conferma in casa Rinascita. RivieraBanca Basket Rimini è felice di comunicare la permanenza in biancorosso, anche per la stagione 2023/2024, di Alessandro Scarponi. Baby talent del settore giovanile, reduce da una lunga serie di convocazioni nelle selezioni azzurre giovanili, per “Scarpo” si tratta della terza stagione inserito nel roster di coach Mattia Ferrari.

Alessandro avrà ora l’occasione per provare ad alzare ulteriormente l’asticella e proseguire nel suo processo di crescita, un legame che diventa anche il simbolo di una società che spiega al suo movimento come il sogno di poter arrivare a giocare nella prima squadra si può, con l’impegno e la determinazione, raggiungere. La conferma di Ale arriva a fronte di una fiducia che il ragazzo ha saputo conquistarsi con le proprie qualità sul campo e nello spogliatoio, un messaggio importante per tutto il sistema perché può essere da stimolo per tutti i ragazzi riminesi e non solo che sognano di diventare giocatori.

Questa riconferma premia anche il lavoro di Rimini, di Riccione, di Santarcangelo, dove Ale è cresciuto e si è formato. Premia il lavoro dei tanti educatori, istruttori e coach che lo hanno allenato.

Fuori Rimini per qualche giorno di meritata vacanza, Scarpo trasmette tutta la sua emozione per la conferma nel roster in vista della prossima stagione.

Alessandro, come vedi questa conferma nel tuo processo di crescita?
“È fondamentale per il mio processo di crescita, essere riconfermato è la continuazione di un percorso che parte dalle giovanili e penso di essermi meritato la fiducia del coach e della società”.

Sarà la tua seconda stagione in A2, sei felice di questa opportunità e che contributo aggiuntivo potrai dare?
“Ovviamente sono felicissimo di far parte per il terzo anno di questo gruppo, quello che posso fare è mettermi a disposizione del coach e fare quello che la squadra ha bisogno. Voglio avere un impatto alla gara ogni volta che entro in campo mettendoci tutta la mia energia di giovane giocatore”.

Che idea ti sei fatto dei nuovi compagni di squadra che stanno arrivando?
“Fino ad ora mi sembra che la società abbia fatto un ottima campagna acquisti.. non vedo l’ora di conoscerli e confrontarmi con loro in allenamento”.

Quanto ti manca già il Flaminio?
“Giocare al Flaminio è sempre una esperienza eccezionale, ti carica come pochi altri palazzi in Italia un onore poterci giocare.. non vedo l’ora di ricominciare”.