Nella crescita del Banco di Sardegna Sassari c’è stata sicuramente la firma di Filip Kruslin, intervistato da Giampiero Marras sul “Corriere dello Sport”, che ha parlato dell’ottimo trend della sua Dinamo: “Sono in un buon momento, ho buon ritmo, ma è tutta la squadra che attraversa un buon momento e io sono una parte della squadra. La vita del tiratore è così: ci sono dei periodi che tiri benissimo e altri meno bene. Non guardo le percentuali: quando sono libero tiro, se segno sono felice, altrimenti vado avanti lo stesso. Perché conta di più la squadra. Stiamo giocando bene perché facciamo un grande lavoro soprattutto in allenamento. Ci passiamo molto la palla e siamo primi negli assist, questa è una chiave per andare avanti. Poi non è automatico che ottenga il successo, ma la strada è giusta e stiamo iniziando a pensare di poter vincere ogni partita, anche fuori casa”.

Kruslin vive a Sassari con la moglie e i due figli (di cui va a scuola in Sardegna) e qui si sente a casa, privo forse solo delle partite dal vivo di scacchi: “Sono la mia passione, qui devo accontentarmi di giocarle online”.

Fonte: legabasket.it