Nella ventesima giornata della Basketbol Super Ligi turca Andrew Andrews con il Darussafaka stoppa la cavalcata del Pinar Karsiyaka e, se l’Anadolu Efes non si guarda più indietro, ormai il Galatasaray non ha più speranze.

In Turchia le squadre hanno deciso di rimandare l’appuntamento con la Coppa di Turchia, scegliendo di concentrarsi sul campionato, quindi ci sarà un secondo turno infrasettimanale.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio gli incontri più interessanti della giornata.

LE BIG

Crolla a sorpresa il Pinar Karsiyaka, che cade nella trappola del Darussafaka: la trasferta a Istanbul è fatale e la partita finisce per 86-77. Un secondo quarto da 29-16 ha intimidito gli ospiti dopo un ottimo inizio, e se alla fine del terzo il Pinar era sotto di soli 4 punti (62-58) il disastro era dietro l’angolo. Nell’ultimo periodo infatti il Darussafaka ha preso il largo, fino alla vittoria finale. Peccato per Amath M’Baye, che ha segnato 10 dei suoi 12 punti nell’ultimo periodo in un disperato tentativo di rimonta; ancora meglio Morgan, con 17, 6 rimbalzi e 2 assist.

Vittoria importante per i neroverdi, sulle ali di un incredibile Andrew Andrews nella sua forma migliore: 31 punti con 10/14 dal campo (5/8 da 3 punti) e 6/6 dalla lunetta, 3 rimbalzi, 1 assist, 1 recupero e 2 palle perse. Contro una squadra che non perdeva dal 27 dicembre in Champions League e dal 1° dicembre in campionato: MVP indiscusso.

Ennesima vittoria per l’Anadolu Efes; 20 in venti giornate. Battuto di stretta misura il Besiktas, 84-80. Battaglia senza esclusione di colpi: al 35esimo guida l’Efes per 77-63, ma il break del Besiktas porta il punteggio sul 78-72 con soli 3 minuti rimanenti. Il gioco dei falli ha però favorito il più preciso Efes, che ha gestito alla perfezione il finale di partita. Altra super partita per Krunoslav Simon: 22 punti con un solo errore dal campo, 3 rimbalzi, 7 assist e 2 recuperi: 33 di valutazione. Notevolissimo anche Bryant Dunston, con 13 punti, 7 rimbalzi ma soprattutto 5 RECUPERI. Per i bianconeri non basta Sehmus Hazer, migliore in campo del Besiktas. La guardia ventunenne totalizza 22 punti, 6 rimbalzi e 5 assist.

Dopo lo scivolone della scorsa settimana torna a vincere il Fenerbahce: la vittima è l’impotente Petkim Spor, che a Smirne viene travolta 67-80. Merito di un super quarto quarto da 15-21 che allontana ancora di più i padroni di casa. Scoring bilanciato per i gialloblu, con 16 di Alex Perez, 14 di Mahmutoglu e 14 di Kyle O’Quinn, perfetto dal campo (6/6). A riposo De Colo, Guduric e Vesely.

Più complicata la vittoria per la Turk Telekom: ad Ankara si ferma sul più bello l’Afyon Belediye, rimanendo così al sesto posto (in caso di vittoria, avrebbe superato Tofas e Turk Telekom per piazzarsi stabilmente quarta). Con 2:39 sul cronometro, Samet Geyik porta la Turk Telekom avanti sull’86-84; da lì, passano oltre 2 minuti di continui errori. Con 10 secondi rimanenti Nick Johnson realizza un solo tiro libero, aggiornando il vantaggio a +3, poi con 6 secondi è Chris Wright a rispondere dalla linea della carità: 2/2. Johnson non si fa intimidire, ne trasforma altri due e ripristina il distacco: Wright sbaglia poi la tripla della vittoria.

Partita eccezionale per le stelle della Turk Telekom: 24 con 7 rimbalzi per Wiltjer, 18 per Dekker. Dall’altra parte super Chris Wright, con 19 punti (seppur con un pessimo 33% dal campo) e 11 assist, ma anche Paul Macura (25 punti e 7 rimbalzi) e Evaldas Kairys (doppia doppia con 13 punti e 12 rimbalzi) lasciano tutto sul campo.

LE ALTRE

Nel derby di Bursa vince il Tofas, rimanendo in corsa playoff e tenendosi stretto il quinto posto: il Bursaspor crolla per 84-77. De Vaughn Akoon-Purcell si conferma una certezza: 27 punti e 6 rimbalzi per lui. Ad assicurare che non siano sforzi vani c’è Tarik Phillip, caldissimo: 23 punti, 4 rimbalzi e 7 assist, oltre a 5 recuperi, a guidare la squadra con 32 di valutazione. Torna a perdere il Bursaspor, a cui non bastano i 23 di Munford.

Perde ancora il Galatasaray, che ha ormai perso anche Darryl Macon, volato all’AEK. Il carnefice è il Gaziantep, non certo una corazzata, se non fosse per un irreale Mouhammadou Jaiteh: 16 punti, 19 rimbalzi (di cui 9 offensivi), 2 assist, 27 di valutazione. Destino ben diverso per Gabriel Olaseni, che nonostante una super performance (19 punti, 12 rimbalzi, 2 assist, 3 stoppate, 1 recupero) non basta al suo Buyukcekmece per battere il Bahcesehir, guidato da Vladimir Stimac: per lui 20 punti e 13 rimbalzi. Disperata la situazione del Buyuk, che subisce la sua sesta sconfitta consecutiva dopo un ottimo inizio di campionato.

Dal match tra i due fanalini di coda del campionato esce vincitore il Fethiye Belediye. Incredibile Elgin Cook, che con 31 punti (13/15 dal campo), 10 rimbalzi, 2 assist, 1 stoppata e 1 recupero totalizza 41 di valutazione, tra le più alte performance stagionali; menzione speciale per Robert Johnson, arrivato dal BC Parma della VTB League e alla sua terza parta consecutiva con più di 15 punti. Per lui 21 con 7 rimbalzi e 8 assist. Perde ancora l’OGM Ormanspor, nonostante i 24 con 7 assist di Terrell Holloway.

Must watch del turno infrasettimanale lo scontro tra Turk Telekom e Pinar Karsiyaka: ad Ankara avevano vinto i padroni di casa, ora è turno per il Pinar di proteggere il parquet di casa a Smirne. Interessante anche lo scontro tra Darussafaka e Bursaspor: vittoria necessaria per i primi per entrare di pieno diritto tra le big, fondamentale per la squadra di Bursa per non scivolare in fondo alla classifica.

RISULTATI:

GAZIANTEP 68-61 GALATASARAY
TURK TELEKOM 89-86 AFYON BELEDIYE
DARUSSAFAKA 86-77 PINAR KARSIYAKA
BAHCESEHIR 83-74 BUYUKCEKMECE
PETKIM SPOR 67-80 FENERBAHCE
FETHIYE BELEDIYE 98-89 OGM ORMANSPOR
ANADOLU EFES 84-80 BESIKTAS
TOFAS 84-77 BURSASPOR

LEADER DI GIORNATA:

PUNTI: Andrews e Cook 31, Akoon-Purcell 27, Macura 25
RIMBALZI: Jaiteh 19, Stimac 13, Olaseni e Kairys 12
ASSIST: Frazier 13, Wright 11, Ogut 8

CLASSIFICA:

  1. Anadolu Efes (20v 0p)
  2. Pinar Karsiyaka (16v 4p)
  3. Fenerbahce (15v 5p)
  4. Turk Telekom (12v 8p)
  5. Tofas (11v 9p)
  6. Afyon Belediye (11v 9p)
  7. Darussafaka (10v 10p)
  8. Gaziantep (10v 10p)
  9. Besiktas (10v 10p)
  10. Bahcesehir Kol. (7v 13p)
  11. Petkim Spor (7v 13p)
  12. Bursaspor (7v 13p)
  13. Buyukcekmece (7v 13p)
  14. Galatasaray (7v 13p)
  15. OGM Ormanspor (5v 15p)
  16. Fethiye Bld. (5v 15p)

Besiktas, Galatasaray e Pinar Karsiyaka sono penalizzate per decisione della federazione e hanno un punto in meno ciascuna.

PROSSIMO TURNO:

9/2, ore 15:00, TURK TELEKOM @ PINAR KARSIYAKA
9/2, ore 15:00, ANADOLU EFES @ BUYUKCEKMECE
9/2, ore 17:30, BAHCESEHIR @ AFYON BELEDIYE
10/2, ore 15:00, PETKIM SPOR @GALATASARAY
10/2, ore 15:00, FETHIYE BELEDIYE @ BESIKTAS
10/2, ore 17:30, TOFAS @ FENERBAHCE
10/2, ore 17:30, DARUSSAFAKA @ BURSASPOR
11/2, ore 15:00, GAZIANTEP @ OGM ORMANSPOR

FOTO: Andrew Andrews (#12) (Darussafaka)

Yuri Pietro Tacconi