Secondo successo di grande carattere per la Bertram Derthona, che al PalBigi impatta la sfida con personalità, piazza un break importante, resiste al ritorno avversario e conquista il successo nelle battute finali. Da sottolineare la presenza e la prontezza dei Leoni nei momenti decisivi della partita.

Avvio di gara brillante della Bertram Derthona che, con attenzione in difesa ed energia in attacco, scappa sul +14 (2-16) dopo 6’. Nelle battute seguenti la UNAHOTELS prova a ridurre il gap, ma in chiusura di frazione i Leoni aggiornano il massimo vantaggio (10-25). Nel secondo quarto, Filloy spinge il Derthona al +20 (10-30), prima che – nei minuti seguenti – Reggio reagisca e accorci parzialmente il proprio divario, chiudendo sotto 30-37 al 20’.

Al rientro dagli spogliatoi, i padroni di casa producono un nuovo grande sforzo per tornare ulteriormente a contatto, arrivando a un solo possesso di ritardo. Sono poi i canestri di Christon a rispondere alle iniziative avversarie, mantenendo la formazione di coach Ramondino avanti (49-53) alla terza sirena. Nell’ultimo quarto la gara sale ulteriormente di intensità a livello fisico e la UNAHOTELS trova il primo vantaggio nell’intera partita con il canestro di Reuvers (59-57) a 4 minuti dal termine. La Bertram opera il sorpasso con i canestri di Severini – dalla lunetta – e Cain. Negli ultimi, concitati, istanti della sfida, la difesa e la freddezza in lunetta danno il successo ai bianconeri, che si impongono 59-63.

QUI le statistiche del match

Tabellini:

R. Emilia: Robertson 4, Funderburk, Anim 4, Reuvers 8, Hopkins 11, Cipolla, Belloni ne, Vitali 7, Stefanini ne, Cinciarini 2, Olisevicius 15, Diouf 8. All. Menetti

Derthona: Mortellaro ne, Christon 17, Errica ne, Candi, Tavernelli 2, Filloy 2, Severini 9, Harper 3, Daum 4, Cain 11, Radošević 2, Macura 13. All. Ramondino

Fonte: pallacanestroreggiana.it
Nell’immagine Semaj Christon, foto Ciamillo-Castoria