Dopo la stagione regolare al di sopra delle aspettative della sua Bertram Tortona, il presidente Marco Picchi ha rilasciato delle dichiarazioni a Piero Guerrini su Tuttosport, parlando dell’annata del Derthona: “Credo sia un risultato straordinario, frutto del lavoro fantastico del coach Ramondino e dei ragazzi, in un campionato difficilissimo, equilibratissimo verso l'alto e diventato ancora più forte con trasferimenti invernali e primaverili. Mi ha colpito la continuità della nostra squadra, ma un periodo di vera difficoltà. Temevamo il post Coppa Italia, perchè il torneo e quel risultato avevano prosciugato energie. Invece abbiamo chiuso con 7 vinte e 4 perse”.

“Questa stagione è meravigliosa, fin dall’inizio siamo travolti dalle emozioni”, prosegue Picchi, “dal debutto in Supercoppa a Trieste, alla prima volta al Forum contro l’Olimpia Milano, la Coppa Italia a Pesaro… Ricordo cinque anni fa i messaggi con il dottor Gavio che diceva “voglio portare il Derthona al vertice”. Ora ci siamo, il sogno è realizzato, il quarto posto è incredibile, ma vogliamo che il sogno continui, tutto questo durerà. Continuiamo a lavorare per crescere, partendo dalla struttura societaria, con collaboratori professionali, un’impronta aziendale. Ci sono cose che possiamo migliorare e ci riusciremo grazie alla passione del dottor Gavio che ci permette di avere le risorse per crescere, arricchendoci con professionisti”.

Tortona poi inizia a pensare ad una coppa europea, ma non nell’immediato: “È l’approdo naturale per il Derthona. Però si può anche aspettare, valutare, consolidarsi. Sappiamo benissimo che confermarsi al vertice sia più difficile che raggiungerlo. Anche se il Derthona dal 2005 ha mancato solo due volte i playoff. Pensiamo a consolidarci, dunque. L’impegno infrasettimanale è importante e dal 2022/23 avremo la nuova arena a Tortona”.

Si parla anche di conferme in vista della prossima stagione: “Siamo contentissimi di JP e anche di Daum. Siamo orgogliosi di tutti, dei nostri veterani che hanno disputato una grande stagione, penso a Filloy, Cain, Sanders miglior tiratore da tre di tutta la serie A. La continuità porta vantaggi considerevoli e lo abbiamo visto quest’anno. Poi questi ragazzi stanno bene assieme, insomma i tifosi vedranno molte facce note”.

Fonte: legabasket.it